Merloni: ancora timori e incertezze, domani presidio sotto Regione Umbria

Prosegue senza sosta la lotta dei lavoratori della A. Merloni di Nocera Umbra (PG). Il Comitato dei lavoratori stessi, dopo aver formalmente presentato e depositato, lo scorso 23 novembre, alla Regione Umbria una petizione con la richiesta di un Consiglio Regionale straordinario sulla vertenza Merloni, “che però ad oggi – affermano – non è mai stata né inviata né discussa in Commissione, ritiene che le istituzioni regionali debbano per dovere costituzionale prendere atto di tale richiesta”.

Per tale ragione, il Comitato, in occasione del prossimo Consiglio Regionale di domani, giovedì 16 dicembre alle ore 10.00, “si mobiliterà con un presidio sotto Palazzo Cesaroni – sede, appunto, del Consiglio Regionale dell’Umbria – per sollecitare le istituzioni della Regione affinché venga accolta la richiesta e al più presto venga convocato un Consiglio Regionale straordinario sulla vertenza Merloni”.

Inoltre, si legge ancora nel comunicato che porta la firma del portavoce Gianluca Tofi, “visto che stanno circolando da qualche giorno notizie da parte di alcune rappresentanze sindacali (non pubblicamente ma ai propri iscritti) sul fatto che, in realtà, non ci sarebbe alcuna proposta al vaglio dei commissari”, il Comitato “chiederà anche che la Regione Umbria incontri i commissari per far luce su questa vicenda e aggiornare i lavoratori sul reale stato della situazione”.

Mauro Sedda