Mondiale per club, Seongnam-Inter 0-3: tris nerazzurro, è finale

Ritorna a vincere l’Inter e lo fa nel migliore dei modi: la pratica Seongnam, i sudocoreani campioni d’Asia, è facilmente liquidata. Un comodo 3-0 firmato Stankovic, Milito e Zanetti che regala la finale del Mondiale per Club ad un Benitez finalmente rilassato.
Unica nota negativa Sneijder, uscito dolorante dopo pochissimi minuti: niente di grave, pare. Ma l’allerta è tanta.

Primo tempo – Pronti-via e Sneijder deve alzare bandiera bianca: l’ennesimo infortunio muscolare della stagione. E siamo al primo minuto. Passano pochi istanti e l’Inter passa in vantaggio: è Stankovic a siglare la rete con una rasoiata dal limite dell’area.
L’Inter, dopo l’uno a zero, si limita a controllare le azioni dei coreani che di pericoloso hanno ben poco.
Tant’è che la partita si spegne e ci vuole il 33° per un’emozione: è il 2-0 interista, firmato da capitan Zanetti imbeccato da un colpo di tacco di Milito.
Il Seongnam prova a risollevarsi e Radoncic impegna Julio Cesar in una parata non facile. Al 42° Cho sfiora la rete con un colpo di testa che finisce a lato di poco.
In chiusura di tempo, una punizione di Molina Uribe mette i brividi ai nerazzuri: la sfera, però, non inquadra lo specchio.

Secondo tempo – Ad inizio ripresa botta e risposta con Choi che calcia fuori al volo e Milito che effettua una debole conclusione di sinistro da buona posizione.
Ancora insidiosi i coreani con Jo: la sua bordata da fuori finisce a lato.
L’Inter si rende pericolosa con Stankovic che, a tu per tu con l’estremo difensore avversario, cerca l’assist per Milito: scelta sbagliata, azione sventata dalla difesa.
Ma al 73° Milito chiude i conti: il “Principe” si avventa su una ribattuta del portiere su una conclusione di Eto’o ed infila in rete per il 3-0.
La partita è noiosa e vive di poche fiammate: l’ultima è del Seongnam con Radoncic che a porta sguarnita calcia malamente fuori.
Il match finisce: l’Inter si conferma, come da pronostico, nettamente superiore e vola in finale al Mondiale per club.

Appuntamento ora alle ore 17 di sabato: avversari dei nerazzuri i sorprendenti congolesi del Mazembe.
Il pronostico sembra scritto: ma le sorprese, Mazembe docet, sono sempre dietro l’angolo.
Adesso si fa la storia: il trono mondiale dista solo 90 minuti. E’ l’Inter vuole sedercisi su.

Edoardo Cozza