Gerry Scotti è arrabbiato con Mediaset

Siamo abituati a un Gerry Scotti simpatico e tranquillo, invece, durante la presentazione di ‘Paperissima’ ha rilasciato delle dichiarazioni che potrebbero non piacere ai vertici di Mediaset. Il presentatore ha raccontato di essere stato costretto a rivolgersi ai suoi legali per lo sfruttamento cui è sottoposto da parte della società per cui lavora, Mediaset.

Il conduttore, che non si era mai lamentato in pubblico, ha parlato così.” Per la prima volta, anche uno stakanovista come me ha dovuto mettere dei paletti legali. E quest’anno resterà un caso unico. Ci sono degli errori di valutazione  o è complice il direttore di ‘Canale5’ Massimo Donelli, oltre agli amici di Publitalia che magari puntano solo su me e non su altri. Siamo ancora catalogati come tv commerciale e finché si firmano contratti solo alzando la cornetta e facendo il mio nome, è difficile dire di no”. (video)

Gerry troppo ‘usato’, mentre altri conduttori, che vorrebbero lavorare stanno a casa. Mediaset sa benissimo di avere un asso nelle maniche, un personaggio molto amato dal pubblico e di sicuro successo per qualsiasi trasmissione ma Scotti teme che da essere molto amato dal pubblico possa trasformarsi in una presenza noiosa a causa della sovraesposizione mediatica.

Antonio Ricci, autore di Striscia la notizia e di Paperissima ,dà ragione a Gerry: “È assurdo si chieda una tale sovraesposizione a Gerry Scotti e poi si scelga anche per le serate di Natale dei  film con lui protagonista. Negli ultimi tempi non si segue più una logica, assistiamo a battaglie giocate sulle contro programmazioni, a direttori generali, parlo della Rai, che se la prendono con i loro programmi di punta. Cerchiamo comunque di fare il nostro lavoro al meglio, di non farci girare le scatole e di tenerci gli amici che abbiamo“.

Sicuramente Gerry non lascerà gli amici e i collaboratori, ma certamente Mediaset ha forse esagerato un po’.

Cosmo de La Fuente