Book-therapy al Gemelli di Roma, Bruno Vespa presenta il suo ultimo libro

Continua con successo l’iniziativa “Book therapy: scrittori incontrano i malati”. Nella hall dell’ospedale Policlinico Gemelli di Roma, il prossimo lunedì 20 dicembre, Bruno Vespa presenterà il suo ultimo libro “Il cuore e la spada” (editore Mondadori) intervistato dal giornalista Luciano Onder.

È il nuovo appuntamento del ciclo di incontri con l’autore “Il cielo nelle stanze” promosso dalla Direzione del Policlinico Gemelli in collaborazione con le librerie Arion, che ha visto partecipare ai precedenti appuntamenti Andrea Camilleri e Antonio Pennacchi, vincitore del Premio Strega 2010 con il romanzo Canale Mussolini.

Prosegue quindi ora con Bruno Vespa questa nuova formula di incontri letterari: al centinaio di persone che assistono all’evento nella hall dell’ospedale, si aggiungono – grazie a un nuovo sistema tv a circuito chiuso – gli oltre 1.500 degenti, nonché i loro familiari, personale medico e sanitario, studenti e volontari che operano nel Policlinico. È infatti possibile seguire l’evento in diretta dai televisori delle stanze di degenza, consentendo alle persone ricoverate di trascorrere in maniera diversa e coinvolgente la permanenza nei reparti: una sorta di booktherapy, come già è stata ribattezzata dal pubblico e dai media.

Bruno Vespa, alle ore 16:30, racconterà il suo rapporto con la scrittura, con la memoria individuale e collettiva, ma anche con l’attualità in cui siamo immersi e che talvolta pare così difficile da comprendere. Nel suo libro Vespa ripercorre in modo accurato e avvincente un secolo e mezzo della storia del nostro Paese attraverso quattordici protagonisti, raccontati a coppie: Cavour e Garibaldi, Giolitti e d’Annunzio, Mussolini e Gramsci, De Gasperi e Togliatti, Andreotti e Moro, Craxi e Berlinguer, Prodi e Berlusconi.

 Adriana Ruggeri