La Regione Lazio e le nuove poltrone, la denuncia di Berardo

Dopo le inchieste che riguardano l’ormai famosa “parentopoli” al Comune di Roma, alla Regione Lazio sta accadendo qualcosa in questi giorni.  Una vera e propria moltiplicazione delle Commissioni, per poter garantire poltrone e aumenti di stipendio (ovviamente a carico del contribuente) per i consiglieri regionali di tutti i partiti. E’ la denuncia Rocco Berardo, consigliere regionale del Lazio eletto con la Lista Bonino-Pannella.
Ecco cosa dice in un’intervista all’Espresso.

Berardo, cosa sta succedendo?
Te lo spiego subito, ma prima devo darti qualche numero. I consiglieri regionali del Lazio sono 70. E le commissioni sono già 16, e ciascuna di loro ha un presidente e due vicepresidenti…

…che in totale fa 48…
Già. Una proporzione inaudita, ad esempio rispetto a quella della Camera.

Ok. E questi tre consiglieri per ogni commissione percepiscono soldi in più?
Certo. Il presidente circa 900 euro, i vicepresidenti circa 600.

Caspita.
E non è tutto: il presidente di ogni commissione ha diritto all’auto blu e può assumere tre persone.

Fantastico. E quanto costa tutto l’ambaradan?
Ho calcolato che ogni commissione costa alla regione circa ventiduemila euro in tutto…

Al mese?
Al mese. Moltiplicando per sedici e per dodici fa più di quattro milioni l’anno.

Quindi su settanta consiglieri quarantotto hanno già una poltrona con tanto di compenso aggiuntivo.
Esatto. Ma ci sono anche i capigruppo.

Ah, ecco.
Che prendono anche loro circa 900 euro al mese in più. Sono parecchi, considera che ci sono gruppi composti da un solo consigliere.

Ricapitoliamo: tra presidenti di commissione, vicepresidenti di commissione e capigruppo, c’era ancora qualche consigliere regionale che era rimasto senza poltrona aggiuntiva?
Qualcuno era rimasto senza, sì. Ecco perché arriviamo a quello che stanno combinando oggi.

Cioè?
Istituiscono quattro nuove commissioni. Con una legge approvata venerdì sera che andrà in votazione stamattina (lunedì, ndr).

Quattro nuove commissioni equivalgono a dire…
…cento mila euro al mese di costi in più. Un milione e duecentomila euro l’anno. Cinque milioni di euro in tutta la legislatura.

Chi le vuole, queste nuove commissioni?
E’ una legge bipartisan, votata all’unanimità dal Pdl, dal Pd, da Sel, dall’Idv e via discorrendo. Pedica stamattina fa quello contro, ma intanto i suoi hanno votato…

Siete riusciti a presentare qualche emendamento?
Una trentina, lavorando nel week end. Ma non ostruzionistici, anzi sostanziali.

Tipo?
Tipo che tra le altre cose abbiamo proposto che le commissioni vengano istituite, ma senza costi aggiuntivi per la Regione.

Quindi dopo Parentopoli al Comune di Roma…
…siamo a Commissionopoli alla Regione Lazio.

Quando si vota?
Tra poco. Anzi, adesso ti saluto perché devo andare in aula.

Matteo Oliviero