Neve in GB: caos sulle strade, stop a treni e aerei

La Gran Bretagna nella morsa del freddo. Temperature glaciali sono state registrate a Londra, dove la colonnina di mercurio è prepotentemente scesa sotto lo zero. Pesanti nevicate sono annunciate per la giornata di domani, mentre la situazione di viabilità peggiora sempre di più. Le strade sono in pessime condizioni, il traffico ferroviario è stato interrotto in più punti, mentre molti voli in partenza dagli aeroporti principali del Paese sono stati cancellati. Un vero e proprio disastro per le partenze nel periodo natalizio.

“Le condizioni di viabilità sono terribili in molte parti del Paese, soprattutto nella regione scozzese dell’Aberdeenshire – ha riferito Gavin Hill-Smith, esperto dell’Associazione Automobilisti – L’accumulo di neve e ghiaccio sta causando condizioni di guida inimmaginabili, anche per i guidatori più esperti”.

Il pericolo maggiore è rappresentato dalla mancanza di visibilità e dal ghiaccio presente sull’asfalto di molte strade e autostrade. A ciò si deve aggiungere l’abituale traffico che caratterizza il periodo natalizio. Una mistura pericolosa che ha già causato numerosi incidenti, come si evince dalla mole di chiamate ai numeri di emergenza. “Il servizio di soccorso ha riferito di aver già ricevuto 3.000 chiamate soltanto nella mattinata – continua l’esperto – Si tratta di una cifra che dovrebbe crescere fino a circa 18.500 entro la fine della giornata”. Numeri esagerati che descrivono perfettamente il clima di caos e confusione che si respira nel Regno Unito.

Un ragazzo di 17 anni è morto nei giorni scorsi per assideramento nella regione del Kent, a sud-est di Londra. La sua macchina è uscita di strada e ha finito la sua corsa in un fossato. Il giovane, rimasto intrappolato nell’abitacolo, è deceduto a causa del freddo prima dell’arrivo dei soccorsi.

La rete ferroviaria è stata interamente interrotta e sono stati sospesi tutti i collegamenti. Numerosi disagi anche negli aeroporti, soprattutto per i voli in partenza. Le piste di decollo e atterraggio sono infatti coperte di neve e il traffico è estremamente rallentato.

Tuttavia, le difficoltà non finiscono qui. Infatti, anche l’economia si lamenta dell’inaspettata furia meteorologica. Gli acquisti e lo shopping di Natale sono crollati, le persone evitano di uscire di casa e numerose spedizioni probabilmente non saranno consegnate.

Il maltempo ha di fatto bloccato la Gran Bretagna: tutti auspicano una tregua, ma le previsioni non sono affatto buone.

Emanuele Ballacci