Scilipoti minaccia di querelare Crozza

L’onorevole Domenico Scilipoti, l’ex dipietrista che ha salvato la maggioranza in aula il 14 dicembre, resta al centro dell’attenzione per le voci che vorrebbero la sua decisione di lasciare l’Idv e votare la fiducia al governo dettata da presunte logiche di compravendita di parlamentari.

Adesso il parlamentare siciliano se la prende anche con Crozza, per delle presunte offese che il comico gli avrebbe rivolto durante la puntata di ‘Ballarò’ di martedì scorso.

”Sto valutando attentamente insieme all’avv. Roberto Di Napoli, che è anche legale e componente esecutivo del Forum Nazionale Antiusura Bancaria da me presieduto, di agire in ogni sede a tutela della mia immagine e reputazione – spiega l’onorevole Scilipoti – Rispetto, infatti, certamente, il diritto di criticare le mie scelte ma non quello di rappresentarle come determinate da motivi diversi da quelli che ho pubblicamente esposto né di offendere la mia persona con termini volgari od insinuazioni. Ritengo gravemente offensivo l’intervento di Crozza nel corso della puntata di ‘Ballarò’ del 14 Dicembre”.

”Non mi riferisco solamente all’aver rappresentato, ridicolizzandomi, una delle mie battaglie, quale quella sul riconoscimento dell’agopuntura senza citare altre, come quella contro l’usura e gli abusi delle banche, che interessa milioni di cittadini ed imprenditori, ma anche e, soprattutto – sottolinea il ‘Giuda’ dell’Idv – alla grave offesa del mio onore e decoro avendo, Crozza, dopo avermi ingiustamente ridicolizzato per vari minuti, apostrofato con termine che non voglio nemmeno ripetere quanti, come me, sono stati candidati dal leader di Idv Di Pietro”, conclude Scilipoti.

Raffaele Emiliano