La Disney progetta nuovi film ispirati alle attrazioni dei suoi parchi

Le attrazioni dei parchi della Walt Disney sembrano essere un ottimo materiale di ispirazione da utilizzare nella realizzazione di nuovi film e si stanno progettando nuovi lungometraggi in grado di mantenere questo trend positivo negli incassi cinematografici e nelle visite.

Dopo l’enorme successo della saga cinematografica de I pirati dei Caraibi con protagonista Johnny Depp (di cui sta per uscire nelle sale il quarto capitolo), è stato annunciato in questi giorni il progetto di realizzare un film ispirandosi a Magic Kingdom la cui regia verrà affidata a Jon Favreau.

E’ inoltre in fase di realizzazione un nuovo adattamento di La casa dei fantasmi (Haunted Mansion) firmato dal regista visionario Guillermo del Toro, nonostante l’omonimo film con protagonista Eddie Murphy nel 2003 non fosse riuscito ad ottenere risultati significativi ai box office.

Oltre a questi due progetti si parla anche di The Museum of the Weird: un’idea del 1960 dello stesso Walt Disney che non venne però mai realizzata. Lo sceneggiatore Ahmet Zappa, secondo alcune fonti, starebbe sviluppandone la trama e si starebbe occupando anche di un adattamento per il grande schermo dell’attrazione Enchanted Tiki Room.

The Museum of the Weird, disegnato dai creatori di parchi a tema Rolly Crump e Claude Coats negli anni sessanta, doveva essere una parata di suonatori fantasmi, sedie parlanti e una lunga serie di esibizioni surreali. L’obbiettivo di Walt Disney era quello di usare il Museo come aggiunta de La casa dei fantasmi e completare il tutto con un ristorante a tema. Abbandonato il progetto, alcune delle migliori idee vennero poi inglobate nell’attrazione principale.

La Disney sembra quindi intenzionata a sviluppare progetti cinematografiche in grado di sfruttare al meglio il talento dei registi visionari coinvolti e lo sviluppo di strategie oculate di marketing che portino effetti positivi in ogni settore.

Beatrice Pagan