Probabili formazioni Chievo-Juventus: si blocca Aquilani, ballottaggio Frey-Sardo

La Juve per confermarsi, il Chievo per il riscatto. Nella sfida di domani pomeriggio si affrontano due squadre dagli umori opposti. I bianconeri, reduci da due vittorie consecutive in campionato (a Catania e contro la Lazio), hanno appena raggiunto il secondo posto in classifica e non hanno alcuna intenzione di mollarlo: le avversarie corrono, in particolare il Milan che stasera potrebbe allungare ulteriormente, e passi falsi non sono permessi.

Nonostante la recente sconfitta di Lecce, però, il Chievo è avversario da prendere con le molle. La squadra di Pioli è a 20 punti in graduatoria, a tre lunghezze dalla zona Europa League, e nelle ultime due gare al Bentegodi ha battuto l’Inter e bloccato la Roma.

CHIEVO – Pioli deve far fronte alla squalifica di Rigoni: davanti alla difesa lo sostituirà Guana. Mantovani riprende il proprio posto nel ruolo di esterno basso a sinistra, mentre dall’altra parte è ballottaggio tra Nicolas Frey e Sardo, con il primo favorito. In mezzo alla difesa, con Cesar, dovrebbe esserci Andreolli, in vantaggio su Mandelli.

Marcolini torna dal primo minuto, relegando Bogliacino in panchina. Sulla trequarti agirà Constant, che appoggerà Pellissier e Moscardelli, quest’ultimo preferito a Granoche. Thereau, alle prese con un problema muscolare, è out.

Chievo (4-3-1-2): Sorrentino, N. Frey, Andreolli, Cesar, Mantovani; Fernandes, Guana, Marcolini; Constant; Pellissier, Moscardelli.
A disposizione: Squizzi, Mandelli, Sardo, Bogliacino, Bentivoglio, De Paula, Granoche. All. Pioli

Indisponibili: Thereau (3 settimane), Morero (1 mese), Luciano (1 settimana)

Squalificati: Rigoni (1)

Diffidati: Bentivoglio, Andreolli, Mantovani

Altri: Rincon, Gasparetto, Jokic

Ballottaggi: N. Frey-Sardo: 60%-40%; Andreolli-Mandelli: 70%-30%

JUVENTUS – Brutte notizie per Del Neri. Aquilani ha interrotto l’allenamento di ieri per un leggero affaticamento ai flessori della coscia destra: gli esami hanno escluso lesioni, ma la sua presenza è in dubbio. Non sta meglio Marchisio, che non ha ancora smaltito il fastidio al polpaccio avvertito durante il match contro la Lazio.

Con la squalifica di Felipe Melo, l’unico centrocampista centrale disponibile rischia di essere Sissoko, cui potrebbe essere affiancato il giovane Giandonato. A sinistra, a questo punto, è praticamente certa la presenza di Pepe. L’altro dubbio di Del Neri è nel ruolo di terzino destro, dove Sorensen sembra in vantaggio su Motta (per altro non al meglio) e Grygera.

Juventus (4-4-2): Storari; Sorensen, Bonucci, Chiellini, Grosso; Krasic, Sissoko, Aquilani, Pepe; Iaquinta, Quagliarella.
A disposizione: Manninger, Legrottaglie, Grygera, Traoré, Giandonato, Salihamidzic, Del Piero. All. Del Neri

Indisponibili: Buffon (1 mese), Rinaudo (2 mesi), De Ceglie (2 mesi), Martinez (2 mesi), Amauri (3 settimane), Lanzafame (in dubbio), Motta (in dubbio), Marchisio (in dubbio)

Squalificati: Felipe Melo

Diffidati: Bonucci

Altri: Nessuno

Ballottaggi: Sorensen-Grygera-Motta: 50%-30%-20%; Aquilani-Giandonato: 55%-45%

Arbitrerà il sig. Mauro Bergonzi di Genova. Fischio d’inizio domani alle ore 15.00, Stadio Bentegodi di Verona. Diretta tv su Sky Calcio 1, Premium Calcio 2 e Dahlia Sport.

Pier Francesco Caracciolo