La merenda per il bimbo: aiuto!

Mammine di tutta Italia: quanto è difficile trovare il giusto spuntino che soddisfi il palato del proprio pargolo senza sentirci in colpa per avergli rifilato una pietanza poco sana?

Si sa: da che mondo è mondo i più piccoli preferiscono le patatine alla frutta di stagione che le mamme vorrebbero far mangiare loro. Qual è il giusto mezzo fra una merendina ed una mela?

Proibire categoricamente ai propri bimbi di mangiare “schifezze” è pressoché impossibile: i più piccoli non ci mettono nulla a chiedere una patatina al compagno di classe oppure a farsi offrire una merendina a casa dell’amichetto. Ogni tanto bisognerebbe concedere loro di fare uno “strappo alla regola”, ma, ovviamente, le loro abitudini alimentari dovrebbero essere ben precise e salutari.

Probabilmente i bambini che mangiano mele, pere o mandarini interi sono pochi, ma i succhi di frutta sono una buona alternativa alla frutta propriamente detta. Bisognerebbe, però, cercare di prediligere i succhi che abbiano un’alta percentuale di frutta fra gli ingredienti: controllare l’etichetta è d’obbligo!

Le patatine fanno male, ma…i cracker? Questi ultimi sono indubbiamente più sani delle merendine e possono essere sostituiti, saltuariamente, da una striscia di pizza bianca, che sarà indubbiamente gradita dai più piccoli.

Le signore, o signorine, che hanno tempo possono dedicarsi ogni tanto alla cucina e preparare dei dolci ai propri bimbi: la genuinità delle torte fatte in casa è incomparabile.

I vostri piccoli sono di gusti difficili? Un bicchiere di latte, uno yogurt, una fetta di pane con olio e sale…di alimenti sani e facili da preparare ce ne sono molti!!

Aiutare il proprio bambino a mangiare correttamente è un gesto d’amore. I minorenni obesi o a rischio di obesità sono sempre di più: insegnare ai propri figli ad adottare un regime alimentare sano ed equilibrato è, al giorno d’oggi, più importante che mai.

Martina Cesaretti