Serie A, Chievo-Juventus 1-1: Pellissier rimedia nel recupero al gol di Quagliarella

Si chiude sull’1-1 il match del Bentegodi tra Chievo e Juventus. Dopo un rigore fallito da Marcolini al 16′, sono stati i bianconeri a portarsi in vantaggio alla mezz’ora con Quagliarella, bravo a superare Sorrentino con una splendida rovesciata. Con la Juve in 10 dal 7′ della ripresa per l’espulsione del giovane Giandonato, il Chievo ha trovato il gol del pari in pieno recupero con Pellissier, bravo a girare di destro alle spalle di Storari.

Con questo risultato i bianconeri scivolano al quarto posto a quota 31 punti: Napoli e Lazio, vincenti su Lecce e Udinese, sono ora due lunghezze più su, mentre la Roma preme a -2. A guidare la graduatoria è ancora il Milan, a 36 punti.

PRIMO TEMPO – A poche ore dall’inizio della partita Del Neri perde anche Sissoko: in mezzo al campo, con Aquilani, c’è il giovane Giandonato. In difesa, a destra, il titolare è ancora Sorensen. Nel Chievo, Sardo vince il ballottaggio con Nicolas Frey nel ruolo di terzino destro. Davanti la coppia è Pellissier-Moscardelli.

Dopo qualche minuto di studio, è il Chievo a rendersi pericoloso per primo con Mantovani, che di testa tocca alto su cross lungo di Sardo. Al 15′ i padroni di casa avrebbero l’occasione per passare: splendido assist di Constant per Moscardelli, l’attaccante gialloblù viene atterrato in piena area da Chiellini e Bergonzi concede il rigore. Dal dischetto si presenta Marcolini ma Storari è bravissimo a respingere.

Nonostante un discreto ritmo, le occasioni latitano, anche a causa di un terreno di gioco tutt’altro che perfetto. Al 28′ arriva la prima occasione per la Juve, quando Quagliarella assiste Sorensen che di punta colpisce il palo alla sinistra di Sorrentino. Passano tre minuti e i bianconeri trovano il vantaggio: corner di Pepe da sinistra, mischia in area clivense, Quagliarella si gira e in rovesciata infila nell’angolo.

Trovato il gol del vantaggio, la squadra di Del Neri si limita ad amministrare, rischiando solo su un colpo di testa di Mandelli facilmente bloccato da Storari. Si va al riposo con la Juventus in vantaggio per 1-0.

SECONDO TEMPO – La ripresa si apre con un bel colpo di testa di Quagliarella deviato in angolo da Sorrentino. Al 52′, episodio chiave del match. Giandonato ferma Constant lanciato a rete, l’arbitro interrompe il gioco e manda il giovane centrocampista bianconero negli spogliatoi: Juve in dieci uomini.

Sfruttando la superiorità numerica, il Chievo prende in mano il centrocampo e schiaccia la squadra di Del Neri. Marcolini ci prova su punizione, mandando alto. Tentativo di Sardo al 63′, palla a lato. Due minuti dopo è Pellissier, su corner di Constant, a sfiorare la traversa di testa.

Al 69′, in contropiede, Iaquinta avrebbe l’occasione di chiudere i giochi, ma Sorrentino si supera. Dieci minuti dopo incredibile azione di Krasic, che parte dalla propria trequarti, supera tre avversari, dribbla anche il portiere ma manda il pallone sulla traversa.

Ancora Chievo nel finale. Moscardelli, ottimamente servito da Guana, tocca male da due passi all’85’. Un minuto dopo, su cross di Bogliacino, è Pellissier ad avere la palla buona, ma colpisce debolmente. All’ultimo assalto, al terzo minuto di recupero, arriva il gol del pareggio clivense: lungo lancio dalle retrovie, Granoche fa da torre per Pellissier che di destro spiazza Storari. E’ la rete che chiude l’incontro.

TABELLINO

CHIEVO – JUVENTUS 1 – 1

Chievo (4-3-1-2): Sorrentino (26’ st Squizzi); Sardo, Mandelli, Cesar, Mantovani; Fernandes (34’ st Bogliacino), Guana, Marcolini (17’ st Granoche); Costant; Pellissier, Moscardelli.
A disposizione: Frey, Andreolli, Jokic, De Paula. All. Pioli

Juventus (4-4-2): Storari; Sorensen, Bonucci, Chiellini, Grosso; Krasic (43’ st Legrottaglie), Giandonato, Aquilani, Pepe (46’ st Traore); Quagliarella (13’ st Salihamidzic), Iaquinta.
A disposizione: Manninger, Grygera, Motta, Giannetti. All. Del Neri

ARBITRO: Bergonzi di Genova

MARCATORI: 31’ pt Quagliarella, 48’ st Pellissier

AMMONITI: Chiellini (J), Mandelli (C), Cesar (C), Bonucci (J), Fernandes (C), Mantovani (C)

ESPULSI: 52′ Giandonato (J)

Pier Francesco Caracciolo