Serie A, Lazio-Udinese 3-2: un autogol di Zapata decide il match dell’Olimpico

La Lazio soffre, ma all’ultimo respiro riesce a domare l’Udinese. La squadra di Reja ha infatti vinto per 3 a 2 contro quella di Guidolin, grazie alle reti messe a segno da Hernanes e da Biava al 1′ ed al 51′, ed allo sfortunato autogol di Zapata all’88’. Per l’Udinese invece ci sono state le reti di Sanchez e di Denis al 49′ ed al 60′. Grazie a questa vittoria la Lazio sale al secondo posto, portandosi a soli 3 punti dal Milan capolista. L’Udinese rimane invece ferma a 23 punti, insieme ad Inter e Samp.

1 tempo – Guidolin e Reja si affidano agli 11 annunciati alla vigilia: 4-2-3-1 per la Lazio, con il solo Rocchi come punta centrale; 3-5-2 per l’Udinese, con il duo tascabile Sanchez e Di Natale in avanti.

La Lazio parte subito forte, e dopo 1’ si porta in vantaggio: Rocchi ruba palla sulla trequarti avversaria e serve Hernanes, che tira di sinistro e batte Handanovic. Lazio-Udinese 1-0.

Il gol dovrebbe mettere la gara in discesa per gli uomini di Reja. L’Udinese invece inizia ad attaccare, e sfiora più di una volta il gol del pari con Di Natale, Isla ed Armero: solo la pessima mira di questi non permette ai Friulani di portarsi sull’1 a 1.

La Lazio si risveglia intorno al 20’: prima ci prova Zarate, che imbeccato in area da Rocchi tira di destro ed impegna Handanovic con i piedi; poi è di nuovo Hernanes ad andare vicino al raddoppio, con un insidioso sinistro dalla distanza, che si stampa sulla traversa della porta friulana.

Al 36’ ci prova Matuzalem dalla lunga distanza, ma Handanovic è attento e blocca senza problemi.

Al 42’ la Lazio potrebbe chiudere i giochi: contropiede di Rocchi, che passa la sfera ad uno liberissimo Lichtsteiner: lo Svizzero sbaglia davanti ad Handanovic un rigore in movimento; sulla ribattuta Hernanes cerca la doppietta, ma il numero uno dell’Udinese riesce a bloccare il suo debole tiro.

Dopo un minuto di recupero termina il primo tempo, con la Lazio in vantaggio per 1 a 0 sull’Udinese.

2 tempo – Guidolin e Reja non effettuano alcun cambio. Lazio ed Udinese ritornano quindi in campo con gli stessi 22 uomini, che erano già scesi in campo nella prima parte di match.

La ripresa vede un inizio spumeggiante da parte delle due squadre. Al 49’ c’è infatti il gol del pari dei Friulani, che sugli sviluppi di un corner trovano l’1 a 1 con Sanchez, che di testa appoggia indisturbato in rete un pregevole assist di Totò Di Natale.

Due minuti dopo la Lazio si riporta in vantaggio: corner battuto da Zarate, che di destro serve Dias; il difensore brasiliano effettua una sponda di testa per Biava, che in acrobazia segna il gol del 2 a 1.

L’Udinese reagisce subito, ed al 53’ potrebbe pareggiare con Di Natale: il suo tiro in area è insidioso, ma viene parato da Muslera. La Lazio invece al 56’ potrebbe portarsi sul 3 a 1, ma Handanovic si supera, e di piede dice di no a Mauri.

Guidolin capisce che deve cambiare qualcosa in campo, e così manda Denis al posto di Asamoah, passando dal 3-5-2 al 3-4-1-2. La mossa dell’ex-tecnico del Parma si rivela giusta al 60’: Isla fa infatti partire un cross per il Tanke, che di testa batte un distratto Muslera.

Nei minuti successivi Lazio ed Udinese abbassano i ritmi e non si disturbano a vicenda. La gara vive un nuovo scossone tra il 79’ e l’80’: per la Lazio ci provano infatti Hernanes e Mauri, che mettono in difficoltà un attento Handanovic, che si salva in qualche modo; per l’Udinese va invece registrato un pallonetto di Totò Di Natale, che Muslera para senza problemi.

L’Udinese sembra oramai sicura di aver portato un punto dall’Olimpico. All’88’ c’è però lo sfortunato autogol di Zapata, che sugli sviluppi di un corner battuto da Ledesma mette involontariamente la palla alle spalle di Handanovic.

Dopo 5’ minuti di recupero (e l’espulsione al 91’ per proteste di Reja), la gara termina con la vittoria della Lazio per 3 a 2.

IL TABELLINO:

LAZIO – (4-2-3-1): Muslera; Lichtsteiner Biava Dias Diakitè; Ledesma Matuzalem(90′ Bresciano); Mauri Hernanes Zarate(71′ Kozak); Rocchi(93′ Gonzalez). A disposizione: Berni. Scaloni, Stendardo, Foggia. Allenatore: Reja.

UDINESE – (3-5-2): Handanovic; Benatia Coda Zapata; Isla(90′ Corradi) Inler Asamoah(59′ Denis) Pinzi Armero(78′ Domizzi); Sanchez Di Natale. A disposizione: Belardi. Pasquale, Badu, Floro Flores. Allenatore: Guidolin.

Arbitro: A. Gervasoni.

Marcatori: 1′ Hernanes (Laz); 49′ Sanchez (Udi); 51′ Biava (Laz); 60′ Denis (Udi); 88′ Autogol Zapata (Laz).

Ammoniti: Coda, Inler, Benatia (Udi); Matuzalem (Laz).

Espulso: 91′ Reja (Laz).

Simone Lo Iacono