Flash mob: studenti mettono all’asta i parlamentari davanti alla Camera

Come preannunciato, gli studenti si mobilitano ancora una volta contro il ddl Gelmini ormai in fase di approvazione definitiva. Tra le tante iniziative, degna di nota è quella organizzata dagli studenti del Liceo Visconti di Roma, che hanno improvvisato una vera e propria ‘asta’ di parlamentari davanti a Montecitorio. Il riferimento è all’ultimo voto di fiducia che ha riconfermato il governo Berlusconi, in seguito al passaggo di alcuni parlamentari nella maggioranza. Un ‘cambio di bandiera’ dettato, a detta di non pochi, da un sistema di compravendita messo in atto all’ultimo momento da un premier in evidenti difficoltà.

I liceali romani, armati di cartelli ‘vendesi’, hanno pertanto inscenato la singolare asta di deputati gestita da un improvvisato ‘battitore’. Tra le offerte, escort, denaro contante e posti in Spa.

Uno schieramento di polizia ha assistito in maniera divertita all’originale ‘flash mob’. Intanto, Roma si prepara a un’altra giornata di caos, mentre studenti liceali ed universitari annunciano altre iniziative per ribadire per l’ennesima volta il proprio ‘no’ alla riforma Gelmini. La protesta – promettono – sarà comunque  “coloratissima, spiazzante, piena di fantasia e divertente”.

Raffaele Emiliano