Grande Fratello 11, arriva anche per i ragazzi una sorpresa

Ieri sera è toccato alle ragazze del Grande Fratello 11, oggi invece la sorpresa è per i maschietti. Le donne hanno avuto la possibilità di lasciare la casa in limousine verso una destinazione sconosciuta per gli uomini invece e per le due concorrenti entrate ieri c’è aria di cambiamento…Infatti nella case entrano due parrucchieri completamente a loro disposizione.

Il Grande Fratello ha deciso di fare una sorpresian ai ragazzi. Era da tempo infatti che i concorrenti chiedevano la possibilità di poter tagliare i capelli. Del resto sono passati ormai due mesi dall’inizo del programma e le folte chiome sono davvero cresciute. Ovviamente quando i ragazzi hanno saputo che cosa li avrebbe attesi nella sale delle sorprese sono stati entusiasti dell’idea. Un nuovo look per tutti ed ecco che ci rendiamo conto di quanto molto spesso gli uomini siano più vanitosi delle donne.

Giuliano è felicissimo del suo nuovo look e lo sfoggia tutto orgoglioso.  Ha deciso di fare un taglio molto corto che metta in risalto il suo biondissimo ciuffo. Una volta rientrato in casa mostra ai suoi compagni di avventura il risultato. Davide prova a toccargli il ciuffo ma Giuliano si nega. Nessuno può avvicinarsi al suo mitico ciuffo ora più che mai.

Tutti i ragazzi provano ad approfittare dei bravissimi parrucchieri che cercheranno in tutti i modi di soddisfare le loro esigenze. Come sempre anche in questa occasione Ferdinando viene criticato. Ha deciso di fare un taglio corto e i compagni gli dicono che si notano di più in questo modo i capelli bianchi. Ma il salentino non sembra essere interessato alle critiche.

David sfoggia un nuovo look tutto liscio dopo una bella passata di piastra.

Anche per Andrea, Matteo  e Nando c’è tanta soddisfazione. Pietro poi è felicissimo di poter tagliare l’enorme cespuglio che aveva in testa. Arriva anche il turno di Davide che si mantiene sempre sul classico. Tutti i ragazzi dopo la seduta di bellezza non perdono occasione per guardarsi allo specchio.

Filomena Procopio