La Padania contro il deputato di colore: “Touadi, tornatene in Congo”

Parole razziste contro il deputato Pd Jean Leonard Tuoadi: l’accusa proviene da Dario Franceschini, che segnala “la lettera del ministro Calderoli a Babbo Natale e il biglietto di auguri per annunciare il ribaltamento dell’Italia”, che credeva essere “una vergognosa goliardata. Purtroppo non è così. Anzi, da quello che si legge su La Padania sembra addirittura stia divenendo un vero e proprio punto di programma di governo”.

Non è un caso, infatti, che nell’arco di pochi giorni – prosegue la nota dell’ex segretario – siano tornati sul tema lo stesso ministro Calderoli e il capogruppo leghista Reguzzoni che oggi in un articolo sbeffeggia il 150esimo anniversario dell’unità d’Italia e il ruolo di Roma Capitale. Il solito disco rotto? No, questa volta c’è di più perché la ‘coraggiosa’ Padania si nasconde dietro una lettera (a cui viene data grande evidenza al di fuori della consueta rubrica `la parola ai lettori`) per insultare il nostro deputato Jean Leonard Touadì che, per primo, ha protestato contro quegli auguri vergognosi. Dietro ad una foto che ribadisce il motto ‘padroni a casa nostra’ si invita addirittura Touadì a tornarsene nell’incivile Congo dove ‘la civiltà e la cultura italiana che lui ha potuto apprendere qui da noi potrebbero senz’altro risultare utili”.

Parole razziste e xenofobe – continua Franceschini – che meriterebbero un’immediata presa di distanza da parte dei rappresentanti istituzionali della Lega. O forse è con gli ‘adorati’ respingimenti che Calderoli and co. vorrebbero confrontarsi con le opposizioni? In tutto questo è assordante il silenzio del sindaco Alemanno e del presidente Polverini che si erano particolarmente seccati del contenuto di quell`augurio e avevano addirittura sollecitato un intervento di Gianni Letta e minacciato una rappresaglia di numerosi deputati del Pdl nella commissione bicamerale sul federalismo fiscale. Dov`è finita così tanta determinazione?”.

Stesse parole anche dall’ex candidato premier Veltroni: “Voglio esprimere la mia solidarieta’ e vicinanza a Jean Leonard Touadi, contro cui il giornale della Lega ha pubblicato una lettera di inequivocabile e incredibile sapore razzista”, ha spiegato l’ex primo cittadino di roma, nonché capo “mozione” all’interno del partito. “Jean Leonard, nei giorni scorsi, aveva espresso il suo giudizio critico, peraltro largamente condiviso da tutte le forze democratiche, sull’iniziativa del ministro Calderoli, ennesima puntata di un meticoloso lavoro di smembramento dell’unita’ nazionale”.

v.m.