Come proteggere la pelle dal freddo

La stagione invernale è la più dannosa per la nostra pelle, questo perché il clima rigido rallenta notevolmente il consueto ricambio cellulare provocando la secchezza cutanea, gli arrossamenti e le screpolature. Per combattere il freddo allora è necessario idratare costantemente la pelle, detergerla in profondità e proteggerla dai cosmetici troppo aggressivi.

Il viso è certamente una delle parti più delicate del nostro corpo pertanto è bene imparare a prendersene cura nel modo più adeguato. Il problema principale è causato dalle cellule epiteliali morte che vanno a formare una patina sul volto opacizzandone l’incarnato e ostruendone i pori. Non c’è da allarmarsi in quanto si tratta di un processo naturale dovuto al freddo invernale tuttavia è possibile porvi rimedio grazie all’azione mirata di prodotti specifici. Il primo passo è quello di acquistare un buon esfoliante che rimuova le cellule morte senza seccare la pelle, anzi contribuisca alla sua idratazione. È importante fare uno scrub completo ogni due settimane massaggiando delicatamente la pelle evitando di strofinare con forza, il risultato sarà un epidermide perfettamente morbida e liscia al tatto. All’azione esfoliante è bene accompagnare quella idratante ma non tutte le creme sono uguali; quelle a base di glicerina, ad esempio, sono ottime per combattere il gelo e il vento perché oltre a nutrire la pelle in profondità creano una barriera protettiva che impedisce al freddo di seccare i pori.

Ma se davvero volete concedervi un momento di relax che vi faccia scordare le temperature glaciali, immergetevi in una vasca idromassaggio, chiudete gli occhi e lasciatevi trasportare dai profumi delle candele e dal tepore dell’acqua bollente. Dopo circa venti minuti la vostra pelle sarà morbida e il vostro umore ne avrà certamente guadagnato.

Valentina Bauccio