Consumi: aumenta fiducia consumatori a dicembre

Più ottimismo tra i consumatori italiani in merito a consumi, evoluzione del Paese, mercato del lavoro e convenienza d’acquisto dei beni durevoli.

E’ quanto emerge dall’indagine congiunturale svolta dall’Isae a dicembre che segnala un aumento della fiducia rispetto al mese precedente, con l’indice che passa da 108,9 a 109,1, miglior risultato dallo scorso gennaio e in crescita per il quarto mese consecutivo.

L’istituto, nello specifico, registra un miglioramento delle valutazioni sul quadro economico generale, da 80,7 a 82,2, con un incremento, più limitato, anche di quelle relative al quadro personale, da 121,7 a 121,9, oltre ai giudizi sulla situazione corrente, da 115,8 a 116,3, e alle attese su quella futura, da 98,1 a 98,2.

Negativi, invece, i segnali provenienti dalle opinioni sulle opportunità e possibilità di risparmio mentre, in merito ai prezzi, i giudizi circa la dinamica degli ultimi dodici mesi segnalano un rallentamento.

Si stabilizzano, al contempo, le attese di decelerazione per il breve termine. A livello regionale l’indice della fiducia dei consumatori cresce nel Nord Est e nel Mezzogiorno del paese, ma scende nel Nord Ovest e nel Centro.

Battuta d’arresto, a sorpresa,  per l’indice della fiducia dei consumatori tedesco nello stesso mese di dicembre, dopo sei mesi di crescita ininterrotta.

Secondo una ricerca di GfK, infatti, la fiducia delle famiglie tedesche questo mese è scesa a 5,4 punti contro i 5,5 di novembre.

Ma, per Gfk, questo non si tradurrà in uno stop alla crescita economica che sta caratterizzando la locomotiva d’Europa in piena crisi mondiale: le previsioni relative alle retribuzioni e ai consumi, infatti, restano intatte e a gennaio 2011 è prevista una risalita della fiducia dei consumatori .

Marco Notari