Governo, Maroni avverte gli alleati: “La base leghista è insofferente”

Il popolo leghista ”è insofferente perché è fuori dai giochi di palazzo e constata che una maggioranza solida e numericamente senza precedenti si è di fatto liquefatta come la neve al sole. Una maggioranza, che peraltro, ha vinto tutte le elezioni dal 2008 ad oggi, eppure non c’è più”.

Il ministro dell’Interno ed esponente della Lega Nord, Roberto Maroni, nel corso della registrazione della trasmissione ‘Porta a Porta’ di Bruno Vespa, avverte gli alleati di governo e si dice pronto per il voto.

Il perché delle reiterate richieste leghiste di tornare al voto, spiega il titolare del Viminale, sta nel fatto che ”nella base vi è la preoccupazione che le difficoltà attuali possano mettere al repentaglio soprattutto la riforma federalista dello Stato. Da ministro dell’Interno – conclude Maroni – posso solo ribadire che tecnicamente occorrono solo 60 giorni, dallo scioglimento delle Camere, per procedere a nuove elezioni e 15 per formare il nuovo esecutivo”.

Raffaele Emiliano