“Nata per unire”: Sanremo 2011 fa il coro all’Unità d’Italia

Il 17 febbraio il Festival di Sanremo 2011 targato Gianni Morandi dedicherà un’intera serata – dal titolo Nata per unire – ai 150 anni dell’Unità d’Italia. Lo farà, com’è ovvio a suon di musica, spazzando via le polemiche che sin da subito avevano accompagnato l’idea di questa serata-evento. Morandi aveva infatti annunciato qualche tempo fa che la scaletta di brani della serata – che saranno interpretati per l’occasione dai 14 big in gara quest’anno a Sanremo – avrebbe incluso due brani “politicizzati” come il partigiano Bella ciao e il balillesco Giovinezza.

Salvo poi fare marcia indietro davanti alla baraonda di polemiche: “Ci siamo resi conto che queste due canzoni dividevano – ha dichiarato Morandi in conferenza stampa – avrebbero creato attrito ed era anche difficile assegnarle ai cantanti. Molti artisti erano infatti disposti a cantare Bella Ciao e pochi Giovinezza“. Rivelazione, quest’ultima, che sembra suonare anche come una piccola stoccata.

La selezione di brani è comunque interessante e, viste le succitate critiche, attinge ad una tradizione della nostra canzone ampiamente condivisa da tutti gli italiani, a prescindere dall’estrazione politica e sociale.

La scaletta di brani prevista per la serata è la seguente:

Patty PravoMille lire al mese
NathalieIl mio canto libero
Roberto VecchioniO surdato ‘nnammurato
Giusy FerreriIl cielo in una stanza
Luca Madonia e Franco Battiato La notte dell’addio
Max PezzaliMamma mia dammi 100 lire
La CrusParlami d’amore Mariù
Anna Oxa‘O Sole mio
Emma con i ModàHere’s to you – La ballata di Sacco e Vanzetti
TricaricoL’Italiano
Al BanoVa pensiero
Anna TatangeloMamma
Luca Barbarossa e Raquel del RosarioAddio mia bella addio
Davide Van de SfroosViva l’Italia

Curioso (ma indubbiamente voluto) è l’abbinamento del verdiano Va pensiero, ormai retaggio leghista a tutti gli effetti, con l’interpretazione del pugliese Al Bano. Più retorico suona il Mamma di Anna Tatangelo, mentre c’è grande curiosità e attesa per il duetto tra Luca Madonia e Franco Battiato per La notte dell’addio. Le esibizioni della serata verranno raccolte in cd e dvd, la cui vendità avrà scopi benefici: il ricavato andrà infatti alla fondazione “Per il tuo cuore” diretta dal prof. Maseri.

Roberto Del Bove