Windows Phone 7 su processori ARM?

Fine 2010. Fra poco alla fiera CES di inizio anno a Las Vegas si potranno verificare tutte le teorie di partnership che fino ad oggi erano solo pettegolezzi da ufficio o poco più. Non è propriamente vero che alcune indiscrezioni non siano verificate o quasi certe, poichè alcune scelte delle case produttrici di hardware e software si fanno notare per la loro tendenza ad aggregarsi e a sostenersi reciprocamente.

Sembra questo essere il caso di Microsoft e Nokia, fra i due ci potrebbe essere una nuova intesa in cui il primo potrebbe dare il suo nuovo e aggiornato sistema operativo, Windows Phone 7, mentre la seconda potrebbe mettere a disposizione alcuni suoi telefoni e tablet, creando così una nuova partnership.

Alcuni hardware venduti dalla casa finlandese sembrano essere stati visti e scelti come base per il sistema operativo che MS lancerà con prepotenza nel 2011. Tali hardware basati su processori ARM potrebbero essere sia smartphone che tablet di nuova generazione.

Soprattutto nei confronti di quest’ultimi dispositivi, i tablet, la Microsoft avrebbe un interesse particolare; l’obiettivo sarebbe quello di rilanciarsi in un mercato che negli anni scorsi non ha avuto per lei i risultati sperati. I precedenti lanci di tablet con sistemi windows non hanno avuto il riscontro preventivato e MS sarebbe ancora fuori dal businness delle tavolette.

Se queste notizie saranno confermate nei primi giorni di gennaio, vedremo se ripartirà la sfida di MS nei confronti di Apple e Google che si confrontano con i loro sistemi iOS e Android, ormai cult per molti appassionati e ricchi di apps gestite grazie ai loro siti di marketplace che ne osptitano e offrono a migliaia.

I.T.