Firenze: Elio, gospel e Funk-off per un ricco capodanno in musica

Se già lo scorso anno il capodanno di Firenze era ricco e variegato, quest’anno l’offerta si amplia ulteriormente. Il numero delle piazze in cui si festeggerà sale da quattro a cinque, con l’aggiunta dell’inedito largo Annigoni. L’evento centrale sarà a piazza della Stazione, dove si esibiranno dapprima due band fiorentine (i Ganzi, alle 21.15, e il britpop in salsa nostrana degli Hacienda, alle 23.45). Protagonisti della serata in piazza Stazione, incaricati di traghettare il pubblico verso il nuovo anno, saranno gli Elio e le storie tese, che dalle 23.45 accompagneranno con la consueta ironia il countdown per il 2011; la loro esibizione dovrebbe terminare intorno all’1.45, per lasciare poi spazio al dj set di Lorelei, Pulse e Gianpaolo D’Amico.

Sul nuovo palco di Largo Annigoni apriranno la serata i dj di Rdf, mentre dalle 23 a dettare legge sarà la disco-music anni ’70, con i Forever 7eventy. Il gospel invece la fa da padrone in piazza della Santissima Annunziata, dove si svolgerà dalle 22 fino alla prime ore del nuovo anno il Pastor Ron Gospel Show, 110 voci guidate dall’attore e cantante Ronald Ixaac Hubbard. In piazza della Repubblica si apriranno le danze con un dj set di Toni Topazio e Fred Gramigna di Controradio, seguiti alle 21 dagli eclettici Camillocromo e – da mezzanotte alle 2 – dai Funk Off, una delle marching band più funky del Belpaese. Infine, in piazza della Signoria, il tradizionale concerto diretto da Giuseppe Lanzetta, sul podio dell’Orchestra sinfonica nazionale moldava a partire dalle 23.

L’intera operazione è finanziata da sponsor privati, che hanno messo insieme un budget di 300mila euro. E intanto il sindaco di Firenze, Matteo Renzi, l’ha già definito “Un Capodanno ‘multi’, come variegata è questa città, che ha voglia di scommettere sulle differenze […] alla faccia di chi vorrebbe che ci rinchiudessimo in casa davanti alla televisione”. Tutti gli eventi sono gratuiti e aperti a chiunque.

Roberto Del Bove