Spiderman: troppi incidenti per lo spettacolo di Bono, sospeso


Maledizione a Broadway? Di certo sia Bono, leggendario vocalist degli U2, sia un povero stuntman professionista non trascorreranno un Natale sereno.

Soprattutto per l’ultimo: l’ennesimo incidente sul set di Spider-man: Turn off the dark, musical ideato, tra gli altri, proprio dal leader della storica band e dal fido chitarrista, The Edge, ha causato un inevitabile stop ai lavori.

Già rimandato a più riprese (lo spettacolo doveva andare in scena a dicembre al Foxwood Theatre di Broadway, poi spostato a febbraio) stavolta incassa un clamoroso, quanto dovuto, stop: uno degli stuntman che interpreta l’impacciato fotoreporter-ragno rischia la vita in seguito ad un salto nel vuoto. Sembra che il paracadute abbia abbandonato il professionista nel momento del bisogno, ovvero durante un tuffo di ben venti metri.

Da tre mesi gli ispettori sono al lavoro sul musical, costato ben 65 milioni di dollari. Durante il periodo di preview, le canoniche prove prima della prima, gli incidenti si erano susseguiti, senza stranire particolarmente: si mettono in scena le avventure di un uomo-ragno che salta da un grattacielo all’altro, e, per interpretarlo, l’attore protagonista, Reeve Carney, è affiancato da ben dieci stuntman, tra cui quello ricoverato a Bellevue Hospital, Christopher Tierney.

Prima che giungesse lo stop alla produzione, Bono e la regista, Julie Taymor, avevano messo a punto diverse strategie di protezione: una troupe di tecnici incaricata di attaccare gli attori ai cavi, una seconda troupe che verificasse la solidità dei fili, un capo-troupe che riferisse a voce che è tutto al suo posto.

Una serie di provvedimenti particolarmente complicati, per uno spettacolo che sembra essere circondato dalla sfortuna.

Anche gli attori di Broadway si dicono sconvolti, su tutti, Adam Pascal, in scena con il musical Rent: “Cosa aspettiamo a denunciare Bono e la Taymor?”. Quest’ultima si dice affranta, e si difende: “La cosa a cui tengo di più è la sicurezza, e questo ennesimo incidente mi spezza il cuore”.

Carmine Della Pia