Egitto, scontro bus-camion: morti 8 turisti americani

ULTIMO AGGIORNAMENTO 21:00

Otto turisti americani sono morti stamane a causa di un tragico incidente stradale verificatosi a Assuan, nella parte meridionale dell’Egitto. Le vittime, due uomini e sei donne, viaggiavano su un pullman che improvvisamente si è schiantato contro un camion fermo al lato della strada. I feriti sono 21, tuttavia alcuni potrebbero essere in pericolo di vita. Il pullman era seguito da altri due convogli colmi di turisti che fortunatamente non sono rimasti coinvolti nell’incidente. A riferirlo è l’agenzia di stampa egiziana Mena.

Il pullman trasportava 37 turisti americani verso i templi di Abu Simbel. Tuttavia, improvvisamente, lungo una strada desertica nei pressi della città di Assuan, il bus ha urtato un autocarro carico di sabbia fermo per un guasto sul ciglio della strada. L’impatto è stato fortissimo e ha distrutto la fiancata destra dell’automezzo. Shock e spavento per i passeggeri, soprattutto alla vista del sangue. Otto viaggiatori sono morti sul colpo, mentre 21 sono rimasti feriti e trasportati presso i vicini ospedali militari. Secondo quanto riferisce l’agenzia francese Afp, quattro sarebbero in pericolo di vita a causa delle lesioni riportate e sarebbero stati trasportati in elicottero verso gli ospedali del Cairo.

L’ambasciata Usa ha immediatamente rilasciato una nota in cui si diceva “profondamente addolorata per l’incidente stradale di Assuan che ha portato a morti e feriti tra i turisti americani”. Tuttavia, non era specificato il numero di vittime.

Gli incidenti stradali sono molto frequenti in Egitto e sono una delle maggiori cause di morte nel Paese. Secondo stime governative, sono ne avvengono circa 8mila ogni anno. L’ultimo si è verificato nell’ottobre scorso quando, in seguito a uno scontro, persero la vita 6 turisti belgi.

Le cattive condizioni delle strade, la mancanza di sicurezza e illuminazione, i regolamenti lassisti facilitano i sinistri. Inoltre, le strade che attraversano il deserto hanno spesso un’unica corsia sebbene si viaggi su entrambi i sensi di marcia. Il Dipartimento di Stato americano, attraverso il suo sito web, aveva già messo in guardia i guidatori circa il pericolo di viaggiare sulle strade. Infatti, ai funzionari dell’ambasciata Usa sono stati interdetti gli spostamenti in automobile al di fuori del Cairo dopo il tramonto, poiché l’oscurità rappresenta uno dei rischi maggiori.

Tali avvertimenti tuttavia non hanno sortito l’effetto sperato. I paesi nord-africani, sebbene siano più avanzati degli altri, rappresentano comunque una meta da scegliere con cura, consapevoli dei rischi e dei pericoli che si potrebbero incontrare.

Emanuele Ballacci

Iscriviti al canale Telegram di NewNotizie per non perdere nessun aggiornamento: CLICCA QUI!