Home Tempi Postmoderni Scienze

Provato per voi, Leatherbound il motore di ricerca per ebooks

CONDIVIDI

Molti di noi, in occasione di questo Natale, hanno regalato Tablet Pc o Ebook Reader.

Nel primo caso avranno anche sottolineato che trattasi di un PC che può anche leggere un giornale o un libro. Nel secondo caso c’è solo l’imbarazzo della scelta.

Le grandi compagnie del settore e anche non (Telecom Italia ad esempio) stanno scendendo in campo con proposte interessanti ma nascono anche molte startup giovani ed innovative pronte a cogliere nella lettura digitale una fonte di guadagno.

Come sottolineato dal quotidiano Il Sole 24Ore, l’offerta di ebook è pari all’1,5% dei titoli e ad oggi sono quasi 6000 i titoli dei libri digitali nella nostra lingua. Le case editrici vanno a caccia di vecchi classici e/o opere per le quali sono scaduti i termini della protezione del copyright ed in altri casi si tratta di vendere libri per una popolazione adulta in quanto quelli dedicati ai bambini sono creati il più delle volte in formati tattili, sonori e multimediali che hanno una forte interazione con la manualità del piccolo lettore, manualità difficilmente riproducibile da un ebook reader.

La sfida è aperta tra case editrici, new entrants anche di altri settori merceologici ma con capitali e customer base particolarmente floride e attivabili a basso costo e crowds grazie al fenomeno web 2.0 che permette a tutti noi di essere ‘protagonisti’ tramite la nostra ‘opinione’ digitale anche nel mondo ‘non digitale’. Sempre più aziende infatti, si affacciano prima nel web per fare scouting di nuovi servizi e prodotti e poi affrontano decisioni strategiche e nuovi investimenti.

Un sito interessante da segnalare intorno a questo tema è un motore di ricerca Leatherbound.me che ha la facoltà di consegnare al navigante la lista dei siti in cui il titolo dell’ebook cercato è disponibile, a che prezzo e con link diretto per effettuare eventualmente l’acquisto.

Potrebbe essere considerata una utility molto comoda per chi è interessato a questo tipo di libri ed in effetti il risultato è veloce, verificabile ed utile. La proliferazione di siti di questo tipo indica chiaramente che pur essendo ancora molto contenuti gli spazi occupati dagli ebooks sugli scaffali digitali, c’è un indotto molto attivo ed innovativo pronto a manifestarsi in qualsiasi momento.

Indirizzo Twitter: Leatherboundme.

Natascia Edera