Ricky Martin: “Music+Soul+Sex” sarà il nuovo disco

A pochi giorni dal trentanovesimo compleanno del cantante portoricano Ricky Martin, festeggiato giorno 24 dicembre, corrono le anticipazioni riguardo il nuovo disco che riporterà Martin sulla scena musicale dopo ben sei anni di assenza.

Già a settembre, il compositore in studio con Ricky Martin, Desmond Child, dichiarava che il coming out del cantante aveva avuto un effetto liberatorio e benefico per quanto concerne la creatività e la produttività di Martin.

Sono veramente elettrizzato per le musiche e il contenuto”, disse Child, “perché da quando ha fatto coming out questa cosa ha fatto scatenare la sua creatività. Una volta aperta quella porta sono esplose le cateratte di energia e creatività” aveva affermato Child.

Adesso invece del nuovo album, che arriverà ad ormai sei anni di distanza dall’ultimo lavoro (Life), si sa qualche notizia in più: il primo singolo è “Shine” mentre l’album del cantante è stato intitolato, riporta “El Nuevo Dia“, “Music+Soul+Sex“. Il CD, in arrivo all’inizio del prossimo febbraio, sarà disponibile anche in spagnolo col titolo di “Música+alma+sexo”.

Nel frattempo il 39enne portoricano sarà il soggetto scelto per la copertina del numero di gennai 2011 della rivista britannica gay “Attitude”, nonchè la rivista più venduta del settore.
Nell’intevista concessa ad Attitude, il cantante ha parlato della sua vita privata e della sua opinione in merito all’adozione. Martin ha già due gemellini di nome Matteo e Valentino che ha avuto grazie ad un utero in affitto, ma ha espresso la sua intenzione di adottare altri bimbi: “L’adozione è bellissima. Provatela. Anche se ho cominciato con una madre surrogata, l’adozione è probabilmente il mio prossimo passo” ha dichiarato.

Inoltre Ricky su “Attitude” ha parlato anche del suo uomo ideale: “Amo le persone intelligenti, con cui si possa giocare a livello mentale. Amo coloro capaci di accendermi e di stuzzicarmi. Amo gli uomini sicuri, ma ciò non significa che debbano essere arroganti. E poi mi piacciono quelli in carriera e aperti mentalmente sotto tanti punti di vista. Per essere breve: mi piace l’uomo avventuroso”.

Martina Guastella