Hugh Hefner sposa Crystal Harris

L’uomo più invidiato al mondo si sposa e continua a far ‘rosicare’ dalla rabbia tutti gli invidiosi. Hugh Hefner, alla ‘veneranda’ età di 84 anni, convolerà a nozze con la coniglietta Crystal Harris, di soli 24 anni.

L’inventore ed editore della rivista per soli uomini di  nome ‘Playboy’ si è infatti ufficialmente fidanzato con la coniglietta nonché playmate di novembre 2009. Il Playboy per eccellenza ha dato ufficialmente l’anello di fidanzamento alla sua amata durante queste feste natalizie. E’ infatti lo stesso Hefner, sul social network Twitter ad affermare: “quando ho dato l’anello a Crystal, e’ scoppiata in lacrime, ed e’ stato il mio più bel Natale da anni” e a continuare dicendo: “Sì, l’anello che le ho offerto e’ un anello di fidanzamento”.  I due piccioncini hanno però tutte le intenzioni di convolare a nozze. La loro felicità è sotto gli occhi di tutti e la differenza di età sottolinea solo il fatto che l’immenso sentimento dell’amore non conosce barriere. Non importa che la giovane Crystal potrebbe essere la nipote del ricco sciupafemmine. Ormai solo i bigotti si scandalizzano.

Hafner sarebbe quindi al terzo matrimonio. La prima volta convolò a nozze nel 1959 con la bellissima Mildred Williams. La seconda volta sposò invece la playmate del 1988, l’affascinante Kimberly Conrad. I due si sposarono nel 1989, rimasero insieme circa dieci anni, fino al 1998 e divorziarono definitivamente proprio durante il  2010.

Se l’amore non ha età c’è chi si augura il ‘male minore’ ovvero che la bella playmate si stia facendo solo i conti in tasca. Di certo sono cose brutte da dire ma per molti critici è difficile accettare che una ragazza così bella e giovane e con tante possibilità possa seriamente avvicinarsi ad una persona più vecchia di 60 anni. Per Crystal il fatto di diventare moglie del proprietario di Playboy potrebbe fruttarle una fortuna. La ragazza forse desidera il non dover lavorare per tutto il resto della sua vita. Mentre tutte le critiche che piovono vengono considerate solo come il frutto dell’invidia dei più o come l’appartenenza a radici ‘bigotte’, non rimane che dire che sarà solo il tempo a svelare le carte.  Ai posteri l’ardua sentenza!

Alessandra Solmi