Ruba auto con un bambino a bordo

Una storia dal lieto fine che ha come sfondo l’autogrill di Casei Gerola, sull’autostrada Milano-Genova.

Intorno alle 18.30 una mamma che viaggiava con il suo bambino di 3 anni su una Seat Leon decide di fermarsi all’autogrill. Per non lasciare al freddo il suo bambino che dormiva nel seggiolino montato sul sedile posteriore, la donna decide di lasciare per pochi minuti il motore acceso per non spegnere l’aria calda.

Mai avrebbe immaginato che nelle vicinanze ci fosse un ladro che non poteva farsi sfuggire l’occasione di rubare un’auto. Accortosi probabilmente in un secondo momento del bambino che dormiva nel sedile posteriore, il ladro si è fermato nell’area di sosta successiva a Dorno, e lo ha lasciato vicino ad una delle pompe di benzina così velocemente senza che nessuno potesse chiedergli spiegazioni.

Un benzinaio ha subito avvertito la polizia autostradale che ha riconsegnato il piccolo alla madre, ma del ladro sono state perse le tracce. Soltanto intorno alle 21 l’auto è stata poi avvistata da una volante della polizia in una via nei pressi di piazzale Loreto, che percorreva la strada con i fari spenti.

Dopo il controllo la targa, la pattuglia è riuscita a risalire alla macchina rubata e ha fatto scendere dall’auto il conducente. Il 18enne cileno, incensurato, alla guida dell’auto rubata ha tentato subito di fuggire a piedi ma è stato bloccato dopo un piccolo inseguimento. Il landro d’auto è stato arrestato per resistenza a pubblico ufficiale ed al momento è stato denunciato solo per ricettazione.

Sono ancora in corso gli accertamenti per capire se è lui l’uomo che ha rubato l’auto, e quindi abbandonato il bambino, oppure se si è soltanto trovato alla guida dell’auto perché gli è stato ceduto il mezzo da qualcun altro.

Daniela Ciranni