Saldi 2011: ecco le date regione per regione

ULTIMO AGGIORNAMENTO 16:52

Come ogni anno, puntuale arriva l’appuntamento coi saldi di fine stagione. L’inizio del 2011 permetterà, così, anche ai meno facoltosi di concedersi qualche spesa non prevista. La data di avvio è fissata per il 2 gennaio, ma il calendario varia a seconda delle regioni.

Eccone di seguito un rapido riepilogo:

  • Abruzzo                               dal 5 Gennaio al 5 Marzo;
  • Basilicata                            dal 8 Gennaio al 2 Marzo;
  • Calabria                               dal 1 Gennaio al 28 Febbraio;
  • Campania                           dal 2 Gennaio al 2 Aprile;
  • Emilia Romagna            dal 1 Gennaio al 5 Marzo;
  • Friuli Venezia Giulia  dal 2 Gennaio al 31 Marzo;
  • Lazio                                      dal 2 Gennaio al 12 Febbraio;
  • Lombardia                         dal 2 Gennaio al 2 Marzo;
  • Marche                                 dal 2 Gennaio al 1 Marzo;
  • Molise                                   dal 2 Gennaio al 28 febbraio;
  • Piemonte                            dal 2 Gennaio al 31 marzo;
  • Puglia                                    dal 2 Gennaio al 28 febbraio;
  • Sardegna                             dal 8 Gennaio al 5 Marzo;
  • Sicilia                                    dal 2 Gennaio al 15 Marzo;
  • Toscana                              dal 7 Gennaio al 7 Marzo;
  • Umbria                                dal 7 Gennaio al 7 Marzo;
  • Valle D’aosta                    dal 10 Gennaio al 31 Marzo;
  • Veneto                                 dal 2 Gennaio al 28 Febbraio
  • Provincia di Bolzano dal 9 Gennaio al 20 Febbraio;
  • Provincia di Trento determinato dagli esercenti nella durata prevista dei 60 giorni disponibili Gennaio/Marzo.

Ma ricordiamo alcune regole basilari che bisognerebbe aver presenti per evitare brutte sorprese. Per prima cosa, sulla merce in saldo deve essere indicato in modo chiaro e ben leggibile il prezzo di vendita (i due prezzi, originario e scontato, e la percentuale di sconto). Inoltre, in caso di vizi o di mancata conformità rispetto alle caratteristiche descritte del bene venduto, anche in occasione dei saldi, il commerciante è obbligato a sostituire la merce. Se il commerciante nel resto dell’anno accetta assegni, carta di credito e bancomat, è tenuto ad accettarli anche durante i saldi di fine stagione. Infine, va ricordato che le date dei saldi sono regolamentate da specifiche leggi regionali e/o comunali e comunicate di stagione in stagione.

R. E.

Iscriviti al canale Telegram di NewNotizie per non perdere nessun aggiornamento: CLICCA QUI!