Abba: una reunion per scopi benefici?

La notizia ha fatto felice migliaia di fan dispersi in tutto il mondo: al magazine svedese M, l’ex componente del gruppo Agneta Fältskog ha dichiarato: “Sicuramente faremo qualcosa insieme, sarebbe divertente e in più potremo parlare un pochino anche del passato“.

Eppure non si è parlato di una reunion nostalgica. L’obiettivo degli Abba infatti è decisamente un altro: “Non faremo un tour come altre vecchie band, ma l’ideale sarebbe legare il nostro ritorno a pochi eventi con scopi benefici“ ha proseguito infatti la cantante.

A parte la breve apparizione nel 2008 all’interno del film Mamma Mia, del gruppo degli Abba, che aveva ufficialmente abbandonato la scena musicale nel 1983, non si aveva traccia, nonostante le loro canzoni vengano intonate e ricordate in tutto il pianeta da diverse generazioni.

Ma non solo. La band ha sempre dichiarato di non voler mai più tornare insieme, rifiutando persino la somma record di un miliardo di dollari, offertagli nel 2000 per la realizzazione di un tour in giro per il mondo. Gli Abba, gruppo simbolo degli anni ’70 che in pochi anni, ha dettato lo stile delle sonorità e dei ritmi della musica pop fino al 1983, anno del loro scioglimento, non è la prima volta che lanciano indiscrezioni sul fatto di voler tornare a cantare insieme.

Nonostante la notizia non sia ufficiale, anche se le parole di Agneta non lasciano spazio a molte interpretazioni, una cosa è certa: se avverrà, la reunion sarà la prova che i vecchi rancori legati alla fine dei matrimoni tra Agneta e Björn Ulvaeus e tra Benny Anderson e Anni-Frid «Frida» Lyngsta sono stati davvero superati.

Martina Guastella