Bologna: giocatori ritirano la messa in mora. C’è attesa per incontro con l’Ad Baraldi

Il Bologna a breve potrà dichiararsi salvo del tutto. I giocatori infatti hanno annunciato il ritiro della messa in mora, che dal 3 Gennaio avrebbe potuto permettere a questi di iniziare l’iter per potersi svincolare. Rimane però sempre in piedi la questione Baraldi, che potrebbe portare i calciatori rossoblu ad un attrito con la nuova dirigenza.

OGGI LA FIRMA PER LE LIBERATORIE – E’ stato Marco Di Vaio dare l’annuncio del ritiro della messa in mora del Bologna. Il capitano rossoblu ha dato l’avviso tanto atteso ieri pomeriggio dal centro sportivo di Casteldebole, dal quale stava andando via dopo l’allenamento pomeridiano. Oggi è quindi previsto l’incontro con un delegato dell’AIC, che prenderà le liberatorie dei 34 tesserati, nelle quali si solleva la nuova proprietà dall’immediato pagamento delle 5 mensilità arretrate. I giocatori rossoblu riceveranno quindi subito le mensilità di Luglio, Agosto e Settembre, mentre quelle di Ottobre, Novembre e Dicembre saranno erogate entro il 15 Febbraio.

SI ATTENDE INCONTRO CON BARALDI – Le mensilità da erogare entro il 15 Febbraio avranno uno sconto del 5%, chiesto dal neo-proprietario Zanetti. Questo sconto però è ancora in forse, visto che dipenderà dall’incontro che ci sarà oggi tra la squadra e l’Ad Luca Baraldi. Ad alcuni giocatori il dirigente rossoblù non va molto a genio: ci sarebbero in mezzo vecchie ruggini che Di Vaio & co non avrebbero mai digerito. L’incontro odierno è quindi molto importante, perchè potrebbe portare all’addio dell’Ad rossoblu (con il conseguente sconto del 5% sugli stipendi di Ottobre, Novembre e Dicembre), o ad un chiarimento tra le due parti (che di conseguenza non porterebbe all’auto-riduzione degli stipendi dei calciatori felsinei).

OGGI RIENTRANO I SUDAMERICANI – La giornata di oggi vedrà comunque Di Vaio e compagni nuovamente impegnati a Casteldebole, per preparare la gara del 6/1 contro la Fiorentina. Anche oggi non ci saranno in campo Meggiorini e Mutarelli, che lavoreranno a parte per problemi muscolari. Malesani potrà comunque contare sul rientro degli uruguagi Britos, Gimenez, Perez e Ramirez, che ritorneranno a Bologna assieme a Moras, Radovanovic, Khrin ed Ekdal. Con la squadra quasi al completo il tecnico rossoblu inizierà a lavorare per preparare al meglio il Derby dell’Appennino, che andrà quindi in scena contro la formazione viola allenata da Mihajlovic.

Simone Lo Iacono