Bot e Ctz, rendimenti ai massimi da dicembre 2008

Collocati oggi 8,5 miliardi di Bot a 6 mesi e 3,5 miliardi di Ctz al 2012, con tanto di tassi d’interesse più alti delle ultime aste del Tesoro. Il rendimento medio dei Bot semestrali, infatti, è salito all’1,698% dall’1,483% dell’ultima asta dello scorso 25 novembre e il rendimento dei Ctz è passato dal 2,307% al 2,937%.

Per entrambi i titoli, dunque, i rendimenti sono saliti ai massimi da dicembre 2008. Per i Bot la domanda ha superato l’offerta di 1,55 volte, meno comunque dell’asta di fine novembre, dove la domanda superò di 1,63 volte l’offerta, e per i Ctz di 1,18 volte contro l’1,83 precedente.

Il Bot a sei mesi è stato assegnato per 8,5 miliardi al prezzo di 99,167,con un rendimento medio ponderato di 1,698% da 1,483% di fine novembre, mentre la prima tranche del Certificato zero coupon è stato aggiudicato per 3,5 miliardi a 94,39 con un rendimento del 2,937% da 2,307% del mese scorso in occasione della riapertura del titolo 31 agosto 2012.

L’exploit dei Bot nella seduta di oggi, per gli analisti, non va sottovalutato, soprattutto se ti tiene conto che l’asta è avvenuta in una seduta semifestiva e non abbia coinvolto acquirenti finali come fondi pensione e fondi di investimento, per ora tenutisi a margine del mercato.

Va considerato, ancora, che siamo in una fase caratterizzata da forte illiquidità, e c’è una certa perplessità nell’aprire posizioni su titoli in questa burrascosa chiusura dell’anno.

Il focus è ora sull’asta del Btp a tre anni in calendario domani.

Marco Notari