Sci, Coppa del Mondo: Innerhofer 3° a Bormio, trionfa Walchofer

La leggenda si può scrivere a Bormio: Michael Walchofer, 35 anni, è il primo discesista a segnare per tre volte il proprio nome nell’albo d’oro della gara che si disputa sulla pista “Stelvio”.
E’ una pista che, notoriamente, taglia le gambe: proprio la lunghezza e la difficoltà del tracciato sono le varianti che portano molti a sbagliare o a pagare distacchi inaspettati. Uno di questi è Bode Miller che chiude solo ottavo perdendo molto nell’ultima parte di gara.

Il podio – Gara vera, battaglia dura: oggi i valori rispecchiati sono molto vicini a quelli reali. Walchofer è sceso in maniera quasi perfetta e ha chiuso davanti allo svizzero Zurbriggen, autore di una gara ottima. Innerhofer regala, finalmente, una gioia allo sci azzurro: il 3° posto è un risultato eccellente e l’italiano ha mostrato una forma fisica eccellente.

Gli altri azzurri – Gli altri risultati in casa Italia non sono granchè: Peter Fill 14°, Paris 17°, Klotz 24 e Patscheider 24°. Male, malissimo Werneer Heel: da lui il movimento azzurro si aspetta molto di meglio. Non si può arrivare a 3”15 dal vincitore. Non lo può fare uno sciatore talentuoso come lui.

Risalire la china: lo sci azzurro deve darsi una svegliata. La gara di oggi può essere un ottimo viatico. Grazie Innerhofer. E un grazie anche a Walchofer: la storia dello sci, oggi, ha una pagina in più.

Edoardo Cozza