Danimarca, terroristi progettavano attentato a un giornale

La polizia danese ha arrestato quattro uomini accusati di progettare un attentato terroristico nella sede del quotidiano Jyllands-Posten, che nel 2005 pubblicò alcune vignette satiriche di Maometto.  I terroristi avevano pianificato di compire una strage simile a quella che, il 26 novembre del 2006, costò la vita a 183 persone nella città indiana di Mumbai.

Gli arrestati sono un cittadino tunisino di 44 anni, uno svedese di origine libanese di 29 anni, uno svedese di origine non precisata di 30 anni e un richiedente asilo iracheno. Per il ministro della Giustizia Lars Barfoed, i quattro, provenienti “da ambienti dell’estremismo islamico” avevano messo a punto”il più grave complotto terroristico mai organizzato in Danimarca”. “Questi arresti- ha detto Jacob Scharf, direttore dei servizi d’informazione danesi- hanno impedito un attacco terroristico imminente, con diversi sospetti che si sarebbero introdotti nell’edificio del giornale a Copenaghen, per uccidere il maggior numero possibile di persone”.

Tre degli arrestati risiedono in Svezia e sono arrivati in Danimarca la notte scorsa. In Svezia, la polizia ha arrestato anche un quinto uomo, un tunisino di 37 anni, accusato di far parte anche lui del commando terrorista.

Dopo la pubblicazione delle controverse vignette di Maometto,  il quotidiano danese è stato spesso vittime di tentativi di attacco. Il primo risale al febbraio del 2008 quando la polizia arrestò tre uomini per aver progettato l’assassinio del vignettista Kurt Westergaard.

Annastella Palasciano