Grande Fratello 11: Mauro Marin augura a Massimo Scattarella di vincere

Massimo Scattarella è entrato nella Casa del Grande Fratello ma, attualmente è stato “parcheggiato” nel tugurio in attesa dei lavori che gli vengono assegnati di volta in volta e, ovviamente, del verdetto finale che avrà lunedì prossimo. Sarà, infatti, il pubblico a decidere se può entrare definitivamente al Grande Fratello e raggiungere gli altri concorrenti nella Casa o se, invece, dovrà uscire dal tugurio e accontentarsi della sua razione supplementare di popolarità.

A Massimo Scattarella, concorrente della scorsa edizione del Grande Fratello, espulso, come da regolamento, per aver pronunciato una bestemmia, è stata concessa un’altra possilità. Infatti, il “Pit bull” si è sentito fortemente discriminato dalla punizione diversificata attribuita a Matteo Casnici. Anche quest’ultimo ha bestemmiato durante l’ attuale edizione ma a lui è stata solo imposta una nomination d’ ufficio dalla quale è uscito egregiamente.

Massimo aveva chiesto al Grande Fratello o di entrare al Grande Fratello o che Matteo venisse espulso come lui. Il Grande Fratello ha scelto di dare un’ altra opportunità a Massimo ma, in ogni caso, sarà il pubblico a decidere…

Nel frattempo, tra i sostenitori di Massimo Scattarella, compare il vincitore della scorsa edizione, Mauro Marin, che sulla pagina Facebook  del Grande Fratello scrive: “Auguro a Pio Pio di vincere, speriamo che al secondo tentativo gli vada bene. Sarà un verdetto storico, l’unico concorrente ad aver partecipato a due Gf. Spero solo non faccia braccio di ferro con nessuno. Auguri di buon anno a Massimo e a tutti voi. Comunque vada susciterà polemiche e aprirà la porta a una rivisitazione del regolamento del gioco“.

Durante la diretta di lunedì scorso si è parlato del diverso tipo delle due bestemmia, quella di Massimo e quella di Matteo, e l’ intervento di Signorini è stato molto chiaro. Se il Grande Fratello ha deciso di non squalificare Matteo è perché la sua bestemmia, pur rimanendo tale, è stata recepita in modo meno incisivo rispetto a quella di Massimo della scorsa edizione. Inoltre, vista in un contesto generale, una bestemmia pronunciata dal pacato Matteo sembra davvero essere stata un involontario intercalare.

Caterina Cariello