La casa natale di Giacomo Puccini diventa un Museo di cimeli musicali

La casa natale di Giacomo Puccini presto riaprirà al pubblico come Museo di cimeli musicali grazie all’accordo raggiunto tra la proprietaria dello stabile, Simonetta Puccini, nipote diretta del grande compositore, e la Fondazione Cassa di Risparmio di Lucca che ne ha acquistato la proprietà.

Il 28 dicembre scorso, infatti, alla presenza del notaio Luca Nannini, del presidente della Fondazione Giovanni Cattani e dell’unica erede, è avvenuto il rogito dell’atto di acquisto dell’appartamento su due piani di corte san Lorenzo 9, dove il 22 dicembre 1858 è nato uno dei più grandi operisti di tutti i tempi.

La casa, chiusa dal 24 ottobre del 2004 a causa delle controversie giudiziarie tra il Comune di Lucca e Simonetta Puccini per la proprietà esclusiva dell’immobile, riconosciuta, poi, da una sentenza del Tribunale, alla nipote dell’artista, riaprirà molto probabilmente nell’autunno 2011.

Insieme all’appartamento, dove la famiglia Puccini ha vissuto dal 1815, la Fondazione Cassa di Risparmio ha acquistato anche tutti i mobili, gli arredi e i cimeli storici in essa contenuti.

Valentina De Simone