Milan: allarme infortuni a Dubai. Amelia e Boateng vanno Ko

Il ritiro a Dubai del Milan non ha regalato delle belle notizie ad Allegri ieri. Nel corso della doppia seduta di allenamento si sono dovuti fermare sia Amelia che Boateng, che hanno accusato due diversi infortuni. Preoccupa quello del ghanese, che lo costringerà a tornare a Milano già da domani.

LA PUBALGIA BLOCCA BOATENG – Il giovane Principe del Milan si è bloccato nel corso della doppia seduta di allenamento. I medici che lo hanno subito visitato non hanno avuto dubbi: i motivi dello stop erano da addebitare alla pubalgia. Per questo motivo Boateng ritornerà a Milano domani, per iniziare le terapie che gli faranno saltare la gara di Cagliari. Una gara dove Allegri dovrà inventarsi qualcosa, visto che non ci saranno anche gli infortunati di lungo corso Pirlo e Flamini. In questo momento sembra molto valida l’ipotesi di schierare il giovane Strasser dal primo minuto, che giocherebbe accanto a Gattuso, Ambrosini e Seedorf nel 4-3-1-2 dell’ex-tecnico del Cagliari.

SI FERMA ANCHE AMELIA – Ma le brutte notizie per Allegri non si sono limitate al solo infortunio di Boateng. Nel corso degli allenamenti svolti ieri ad Al Mamzar si è dovuto fermare anche il portiere Marco Amelia, che ha subito una lussazione all’anulare della mano sinistra. L’ex-portiere del Genoa è stato immediatamente portato nell’ospedale più vicino, dove è stato curato, e dove gli hanno detto di rimanere a riposo per un paio di giorni. Le uniche belle notizie Allegri le ha quindi ricevute da Pato, che ha giocato nel corso della partitella di fine allenamento, dimostrando così che sta recuperando, e che potrebbe giocare qualche spezzone di gara col Cagliari.

IERI VISITA DI NOLE DJOKOVIC – Uno spettatore di lusso ha osservato gli allenamenti del Milan svolti nella giornata di ieri. Ad Al Mamzar era infatti presente Nole Djokovic, che è a Dubai per svernare e lavorare anche lui. Dopo aver salutato tutti quanti, il giovane tennista serbo ha parlato con Cassano ed Ibrahimovic, ed ha anche fatto qualche foto con i giocatori rossoneri. Poco prima di congedarsi da loro, Djokovic ha rilasciato questo breve commento: “Sono innamorato del Milan sin da quando ero piccolo; incontro i suoi giocatori per la prima volta e sono emozionatissimo; per il 2011 spero in una mia vittoria a Wimbledon, e nello scudetto del Milan“.

Simone Lo Iacono