Caso Battisti, la Farnesina scrive al neopresidente Rousseff

Il ministro degli Esteri, Franco Frattini, si mostra deciso a non cedere sul caso Battisti, in seguito alla negata estradizione dell’ex terrorista dei Proletari armati per il comunismo, condannato in Italia per quattro omicidi. Nella lettera indirizzata al neopresidente del Brasile, Dilma Rousseff, e consegnata alle autorità locali, “si fa stato della ferma determinazione del governo italiano ad esperire tutte le possibili vie legali per ottenere l’estradizione” e si auspica che il nuovo presidente possa rivedere la decisione del suo predecessore.

Raffaele Emiliano