Juventus-Parma 1-4, Del Neri amareggiato: “Espulsione di Melo decisiva”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 11:09

La Serie A è ripartita col botto. Nell’anticipo della 18^ giornata, primo turno del 2011, il Parma si è imposto sul campo della Juventus con un fragoroso 4-1.

La gara è iniziata subito male per i bianconeri, che dopo appena 3 minuti hanno perso Quagliarella, vittima di un brutto infortunio al ginocchio. Al quarto d’ora, poi, l’episodio che ha cambiato il volto del match: l’espulsione di Felipe Melo, che ha reagito ad un fallo di Paci colpendolo con una scarpata in faccia. Da quel momento il Parma ha preso in mano la gara, andando in vantaggio con un tocco ravvicinato di Giovinco a fine primo tempo e raddoppiando a inizio ripresa con lo stesso fantasista, bravo a trafiggere Storari di sinistro. Inutile il gol di testa di Legrottaglie al 60′: un minuto dopo Crespo si è procurato e ha poi trasformato il rigore del 3-1. Il gol del poker è arrivato a tempo scaduto con un destro da due passi di Palladino.

L’ANALISI DI DEL NERI – A fine match Del Neri ha provato a spiegare i motivi della giornata storta: “Giocare in dieci è complicato e perdere Quagliarella non ha aiutato. Certamente non è stato facile gestire la gara con Amauri e Del Piero in ripresa dai proprio infortuni. Con un equilibrio migliore qualche situazione si poteva creare, ma posso dire poco perché l’espulsione di Melo ha condizionato la partita. Comunque dobbiamo stare tranquilli, tutto può cambiare in pochi giorni. Ci rimboccheremo le maniche e troveremo una soluzione per la partita di domenica a Napoli con l’idea di recuperare più energie possibili“.

Anche Del Piero, sostituito alla mezz’ora del primo tempo, ha espresso tutta la sua delusione: “Oggi è andato tutto storto, non abbiamo fatto una bella gara, abbiamo commesso troppi errori. Però non dobbiamo farci travolgere dall’emozione negativa di questa giornata. Abbiamo un gennaio molto caldo, a cominciare dalla trasferta di domenica a Napoli. Dobbiamo analizzare con lucidità, lavorare su quello che non andato a buon fine e riproporci come abbiamo fatto fino ad oggi“.

MARINO SODDISFATTO – Entusiasmo, naturalmente, in casa emiliana, a partire dal tecnico Marino: “E’ inutile negarlo: l’espulsione di Felipe Melo è stata la molla decisiva che ci ha agevolato verso questo grande risultato. Fino al gol, però, non ero molto soddisfatto dei miei, non vedevo la voglia di provare a vincere la gara, quasi come se il pari ci stesse bene. Poi la rete di Giovinco a fine primo tempo ci ha sciolto e da lì abbiamo espresso un ottimo calcio. Sono felice per Sebastian, aveva bisogno di sbloccarsi a livello realizzativo“.

Sulla stessa lunghezza d’onda Hernan Crespo, arrivato al nono centro stagionale: “E’ una grandissima vittoria contro una squadra che lotta per il titolo. Meritavamo già di vincere contro Inter e Palermo e ci eravamo un po’ stufati di fare grandi gare contro queste squadre ma raccogliere zero“.

Pier Francesco Caracciolo

Iscriviti al canale Telegram di NewNotizie per non perdere nessun aggiornamento: CLICCA QUI!