Cinema: Checco Zalone sconfigge Avatar

9 gennaio, un po’ in tutta Italia. I primi due giorni da record non sono evidentemente bastati a Checco Zalone. Non c’è riuscito un fortissimo esercito dotato di mezzi e armi iper-tecnologiche, ma lui sì, il comico nostrano ha trionfato nell’impresa di sconfiggere gli Avatar, al botteghino.

Con i primi cinque giorni d’incasso, “Che bella giornata” ha raggiunto l’astronomica cifra di 13,5 milioni di euro. La pellicola che racconta le vicende dei sensibilissimi esseri blu, ai suoi tempi, si era fermata a 12,9. Già, i primi cinque giorni, meno uno. Sì perchè la produzione che ha per protagonista una delle colonne di Zelig ha superato gli incassi registrati dal capolavoro di James Cameron in Italia con 24 ore di anticipo.

Inoltre, i dati sono ancora scevri della domenica, giorno in cui notoriamente le sale cinematografiche si riempiono. Oggi 9 gennaio sarà infatti il primo festivo non infrasettimanale in cui verrà trasmesso nei cinema ” Che bella giornata“. Gli incassi dovrebbero così aumentare esponenzialmente e c’è chi dice che potrebbero addirittura raggiungere i 20 milioni di euro, cifra però obiettivamente  molto improbabile da “conquistare” in un solo giorno. Cifra che però, in generale,  appare  largamente alla portata della pellicola.

I film comici sembrano come al solito farla da padrona. Anche Aldo Giovanni e Giacomo nei panni della “Banda dei Babbi Natale”, stanno riscuotendo presso il pubblico un ottimo gradimento, superando i 20 milioni di euro, il film del trio comico è però uscito prima rispetto al lungometraggio di Zalone.

Dai numeri la conferma della voglia di ridere degli italiani, che sembrerebbero preferire, almeno nel  periodo natalizio e nei giorni  successivi, una serata od un pomeriggio all’insegna dell’allegria, piuttosto che impegnare la testa in film complessi (anche se magari di ottima fattura).

A.S.

Sotto, il trailer del film.