La Paltrow e la Bush coinvolte dalla tragedia in Arizona

Anche la Hollywood del glamour e stelle cinematografiche piange le sue private tragedie, che sono drammaticamente balzate alla cronaca con la sparatoria avvenuta in Arizona, per la quale ieri il governo statunitense ha incriminato il 22enne Jared Lee Loughner per omicidio di primo grado e che è costato la vita a sei persone e ne ha ferite quattordici. Due esponenti della Mecca del cinema e della televisione: nello specifico  Gwyneth PaltrowSophia Bush hanno un diretto  collegamento e rapporto con la tragica sparatoria che è avvenuta in Arizona e  che ha lasciato la deputata democratica statunitense Gabrielle Giffords in condizioni critiche anche se in via di miglioramento.

Pur non avendo mai  avuto l’opportunità d’incontrarla in occasioni di feste di famiglia, Gwyneth è una  cugina della deputata democratica  Giffords.

La stessa diva, in una dichiarazione rilasciata ad un noto giornale online ET,  ha sottolineato che “Sebbene non abbia mai avuto il piacere di incontrare personalmente il  membro del Congresso degli Stati Uniti  Giffords, i miei pensieri e le mie preghiere sono rivolte a lei e naturalmente alla sua famiglia, ma allo stesso modo sono rivolte anche alle altre vittime di questa azione orribile e spaventosa che ha portato ad una violenza  insensata, gratuita e assurda.”

Se la Paltrow ha rilasciato una dichiarazione, Sophia, dal canto suo ha scritto  su Twitter che lei è una cugina di secondo grado  di  Christina Green, la bambina di appena  9 anni che è stata uccisa durante la tragedia.

Sophia sottolinea che: “Non riesco a  trovare le parole per riuscire, anche solo lontanamente, a  spiegare quello  che la famiglia della mia cuginetta possa riuscire  a, superare questa drammatica fase  di  violenza avvenuta in  Arizona. Come possono accadere cose del genere? La violenza, in qualunque sua sfacettatura, non è mai la risposta, per appianare qualsiasi problema. ”

Maria Luisa L.Fortuna