Discussione su Battisti alla Camera, 8 presenti su 630

ULTIMO AGGIORNAMENTO 12:37

La mancata estradizione di Battisti, condannato all’ergastolo per quattro omicidi, ha fortemente inasprito la situazione politica Italiana. Tutti uniti, dal singolo parlamentare al presidente della Repubblica contro la decisione del presidente brasiliano Lula di non concedere il terrorista all’Italia.

Proprio ieri sono ripartiti i lavori parlamentari, dopo 19 giorni di vacanze natalizie. Alla Camera dei Deputati si è discusso, nel tardo pomeriggio di Cesare Battisti e di un accordo.
Non un accordo qualunque, ma un fondamentale accordo tra il nostro Governo ed il Governo della Repubblica federativa del Brasile in materia di cooperazione nel settore della difesa, e quindi di discuteva di rapporti bilaterali, di interessi economici e delle ripercussioni che la mancata estradizione del terrorista italiano avrà nelle relazioni tra i 2 paesi.
Argomento molto importante, che tocca da vicino il nostro paese e che ha visto l’attivazione politica di tutti i parlamentari Italiani che sui giornali e in televisione, in radio e alle conferenze stampa si sono scagliati contro il Brasile minacciando addirittura ripercussioni economiche.

Un tema, direte voi, che sta a cuore ai nostri parlamentari, peccato che alla discussione di ieri erano meno di una decina i parlamentari presenti.
Circa una decina su un totale di 630 deputati.

Matteo Oliviero

Iscriviti al canale Telegram di NewNotizie per non perdere nessun aggiornamento: CLICCA QUI!