La Carrà è sempre la Carrà

Anche in Venezuela  Raffaella aveva conquistato tutti  quando si esibiva in tv nello show del sabato sera. Erano gli anni 70 e tutti dicevano che la muchacha italiana era muy hermosa. In Italia si comincia a sentirne la mancanza, è lontana dal video, a parte un paio di ospitate, ormai da due anni, dall’ultimo “Carràmba!”.Dovermo ancora aspettare prima di rivederla in televisione. «Nel clima che c’è ora, non mi sento a mio agio», spiega Raffaella Carrà.

Ha ragione, una volta il varietà era ricco di balletti. Negli anni 80 le coreografie in costume erano bellissime. Oggi il ballo arriva dai talent e nelle trasmissioni pare non ci sia più spazio per questa magnifica arte. Come possiamo dimenticare Heather Parisi, Lorella Cuccarini, ma soprattutto la grandissima Raffaella Carrà?

La Cuccarini è tornata recentemente sullo schermo, mentre la Parisi si occupa dei figli. La Raffaella nazionale, secondo voci di corridoio, starebbe preparando un rientro televisivo, ma in una recente intervista, quando le è stato domandato come mai la Rai tiene a casa un personaggio come lei, ha risposto: «Non lo so. Ho avuto una proposta dalla Rai per fare cinque speciali, partendo dal programma americano “This is your life”, dedicato a un personaggio importante per puntata. Ma dopo un paio di riunioni, a parte la gentilezza del direttore di Raiuno Mauro Mazza che mi ha accolta dicendo “ben tornata a casa”, ho visto nel personale più operativo una certa confusione. Non ho ritrovato la Rai che conoscevo. Mi sono spaventata. Così abbiamo detto no, sia Sergio che io”.

Secondo la Carrà (come darle torto) protagonista della tv italiana è la politica. “ In Rai Ho avuto la sensazione di trovarmi a lavorare con persone che avevano già una loro idea su come fare il programma. In pratica c’era poco da inventare, volevano fare loro, senza nemmeno ascoltare. E allora lo facciano loro il programma. Mi sono detta, mamma mia qui non si può battagliare tutti i giorni. Io mi voglio divertire nel fare un programma. Voglio essere allegra, di buon umore. Ecco perché non torno. Tornerò quando ritroverò una condizione serena. Bisogna essere sereni per affrontare una gara, perché la televisione è una gara con i tuoi colleghi, niente di più. Per dire di no io… E’ la prima volta nella mia vita. E non ho nessun ripensamento. Anzi, sono così contenta. L’idea di andare ogni giorno a incontrare i tuoi capetti e mettersi a discutere, per carità».

Il pubblico, però, non sa nulla di questi retroscena e vorrebbe Raffaella in video. Nel video la Carrà in Venezuela. ¡Qué hermosa!

Cosmo de La Fuente