Attenzione ai Bancomat pieni di batteri

Continua la saga delle cose da evitare per rimanere in salute. Dopo aver scoperto di dover evitare il pulsante degli ascensori ora gli scienziati del Regno Unito ci aggiornano sulla presenza di batteri sulla superficie di luoghi e oggetti che fanno parte della nostra quotidianità.

A molti può sembrare che gli studiosi inglesi abbiano scoperto l’acqua calda. È facile prevedere che un posto frequentato da molte persone diverse sia pieno di batteri. È però comunque interessante vedere lo studio e sentire i commenti e le spiegazioni di chi non si è limitato a constatare una banalità ma ha cercato di approfondire l’argomento per scoprire qualcosa in più.

Questa volta ci viene quindi segnalato di prestare molta attenzione ai Bancomat. Il consiglio spassionato è quello di indossare un bel paio di guanti per prelevare il contante di cui abbiamo bisogno. Per rinforzare questo consiglio è stato affermato come i test abbiano evidenziato che le macchinette bancomat siano ‘sporche’ tanto quanto i bagni pubblici.

Chi ha compiuto tali test? Lo studio è ad opera dei ricercatori che fanno capo ad una azienda britannica che produce disinfettanti. Gli esperti si sono recati sul posto, nei vari punti di prelievo del denaro, e hanno prelevato tamponi dalle tastiere dei diversi bancomat. Se ci pensiamo due secondi è facile capire come la tastiera possa essere piena di germi e batteri. Tutti la toccano per poter digitare il proprio codice e per decidere la somma da prelevare. Nelle città più affollate un determinato bancomat può essere ‘visitato’ da centinaia di persona durante l’arco di una intera giornata.

Per sottolineare però come tale scoperta non fosse una sciocchezza e per dare più forza alle loro conclusioni, gli stessi studiosi, si sono recati ad analizzare anche le tavolette dei wc di alcuni bagni pubblici. Più che altro era quasi obbligatorio effettuare altri prelievi per poter fare paragoni. 

Una volta tornati in laboratorio è poi stato il microscopio ad evidenziare che i due luoghi si possono accomunare in quanto a sporcizia. I batteri pseudomonas o bacillus si sono riscontrati su entrambi le superfici. Essi possono portare grandi rischi per la salute umana.

Con l’influenza che sta per raggiungere il suo picco e i vari virus che continuano a circolare, anche se questa scoperta continua a non sembrare così eclatante, sarà meglio viaggiare con delle salviette per pulirsi le mani. Sarebbe stupido dire di sapere tutto e poi ammalarsi, anche con solo un semplicissimo virus intestinale, perché si sono portate alla bocca le proprie mani che due secondi prima erano appoggiate sulla tastiera di un bancomat.

Alessandra Solmi