Home Notizie di Calcio e Calciatori

Calciomercato Milan: chiesto Sissoko, ma la priorità è un terzino

CONDIVIDI

In questo mercato di gennaio Adriano Galliani si sta muovendo molto per cercare di regalare ad Allegri alcuni rinforzi, soprattutto nei reparti di centrocampo e difesa, poichè la presenza in attacco di Ibrahimovic, Pato, Robinho e Cassano può far dormire sonni tranquilli. E’ notizia di questi giorni l’interesse del Milan per lo juventino Sissoko, mentre per il ruolo di tezino sono davvero molti, forse troppi, i nomi che in questi giorni riempiono le pagine di giornale, da Criscito a Bosingwa, passando per Balzaretti e Pocognoli.

DINAMISMO – Uno dei punti deboli maggiormente sottolineati da Allegri è la poca propensione al movimento della maggior parte dei suoi centrocampisti. Un centrocampista dinamico è ciò che Allegri vorrebbe per poter affrontare con più serenità il girone di ritorno della Serie A e la fase finale della Champions League. Lazzari e Van Bommel sembrano ormai ipotesi tramontate: il primo a causa del fatto che il Cagliari non vuole privarsene a metà stagione; nel secondo caso pare essere il Milan ad aver chiuso la porta all’olandese per “raggiunti limiti di età”. Negli ultimi giorni una notizia quantomeno inaspettata è apparsa sul Corriere dello Sport ed è stata riportata da molti media: i rossoneri avrebbero chiesto Mohamed Sissoko alla Juventus. I bianconeri sono disposti ad aprire un dialogo, ma da subito si presenta uno scoglio che potrebbe essere insuperabile: Galliani tratterebbe sulla base di un prestito con diritto di riscatto, mentre Marotta vorrebbe una cessione a titolo definitivo in modo da poter monetizzare e reinvestire il denaro ricavato.

QUANTI TERZINI – E’ dall’estate scorsa, anzi, dalla stagione scorsa, che a Milanello si discute della necessità di inserire in rosa almeno un terzino di grande livello, poichè Antonini e Abate non sembrano poter dare garanzie di prim’ordine. I nomi in questi giorni si sono sprecati, anche se riguardo a molte ipotesi non vi sono riscontri: il caso forse più eclatante è quello del belga Pocognoli, in una trattativa che dovrebbe essere resa semplice grazie ai buoni rapporti fra Milan e Standard Liegi, ma di cui nulla sembra vero; altro escluso dalla lista è il palermitano Balzaretti, che ha dichiarato che resterà in Sicilia almeno fino a giugno; c’è poi Bosingwa, portoghese in scadenza di contratto col Chelsea, ma a sentire Braida, le rose potrebbero fiorire solo a giugno; molto attuale invece rimane l’affare Criscito: Galliani, durante la conferenza di presentazione di Antonio Cassano, ha ammesso di aver incontrato più volte Preziosi in Brasile, lasciando intendere che il Milan vorrebbe il laterale sinistro genoano. L’ostacolo più duro da oltrepassare è la valutazione che il Genoa fa di Criscito: 15 milioni di euro. Se i liguri non abbasseranno le loro richieste, difficilmente il Milan concluderà la trattativa.

Alberto Ducci