Home Interni: Scopri cosa accade Oggi in Italia Cronaca: Ultime Notizie di Cronaca Caso Ruby, Fede: sono pronto a difendermi

Caso Ruby, Fede: sono pronto a difendermi

“Avrei preferito ricevere una richiesta di comparizione piuttosto che un avviso di garanzia. Proprio per poter chiarire immediatamente ai giudici la mia completa estraneità ai fatti. Sono perfettamente in grado di dimostrare tutto“. Il direttore del Tg4, Emilio Fede, scalpita dalla voglia di dimostrare ai giudici milanesi la sua completa estraneità al presunto Rubygate.

Il giornalista – che vanta un’età più che rotonda – non ci sta a passare per il “reclutatore” di belle ragazze da immolare all’altare di Arcore e per questo spera di poter presto dimostrare agli inquirenti l’infondatezza dei reati a lui contestati: induzione, favoreggiamento, reclutamento e sfruttamento di prostitute. “Io Ruby l’ho vista solo una volta ad Arcore – ha raccontato Fede a Il Giornale – nel corso di una normalissima cena. Ma l’ho trovata lì, certo non ce l’ho portata io. E in un’altra occasione l’ho incontrata in un ristorante milanese, lei era al tavolo con altre persone e non ci siamo neppure salutati”.

E per allontanare da sé i sospetti di chi lo marchia come un “incallito impenitente”, il direttore del Tg4 sfoggia un alibi di ferro: “Da anni faccio fare inchieste contro il mondo della prostituzione – ha spiegato – ho perfino segnalato a un pubblico ministero che conosco alcuni casi di cui ero venuto a conoscenza e sui quali avevo dei sospetti, e adesso vengo accusato di favoreggiamento delle prostituzione. E’ incredibile“.

“Se per qualcuno, andare a cena con qualche ragazza significa sfruttare la prostituzione – ha continuato il giornalista – Mah. Ripeto, io sono in grado di dimostrare tutto. Certo, questo anche per l’ immagine – ha ammesso – è un bel danno“. Ma il decano dell’informazione non sembra crucciarsene troppo: a ripulire ogni eventuale colpa, potrebbe giungere, infatti, la sua ultima fatica letteraria. Un libro da pubblicare per spiegare ogni cosa e per ristabilire l’ordine nella disinformazione diffusa: “Ho un contratto con Mondadori per il decimo libro – ha annunciato Fede – il titolo lo hanno stabilito loro e l’argomento mi coinvolge troppo”. Di che si tratta? Della storia di un legame granitico, fotografato da un titolo inequivocabile: “Io e Silvio” of coure.

Maria Saporito