Home Lifestyle Salute Paura del dentista? Anche i più fifoni avranno pane per i loro...

Paura del dentista? Anche i più fifoni avranno pane per i loro denti

Chi ha paura del dentista alzi la mano.

Terrore puro. Molto spesso ci teniamo un fastidioso mal di denti per via della troppa paura di finire sulla famigerata poltrona bianca con la bocca aperta. Il dentista fa paura, eccome. Ma più della sua figura, a spaventare i possibili pazienti, sono gli strumenti che questo professionista usa. Così, invece che curare una carie preferiamo i buoni e vecchi rimedi della nonna. Se abbiamo un dente che dondola aspettiamo che sia lui a cadere. Facciamo qualunque cosa pur di evitare l’incontro ravvicinato con la mascherina bianca e il suo trapano. Sono in molti che leggendo queste righe vi si possono ritrovare in pieno. Diciamoci la verità, andiamo dal dentista solo quando non riusciamo più a farne a meno e il dolore è talmente forte che ogni nostro rimedio fallisce inesorabilmente.

Quali sono però gli strumenti che più ci spaventano? Senza essere i peggiori fifoni, siamo in molti ad ammettere, che l’utensile del terrore è soprattutto il trapano.

Sarà quindi di grosso conforto apprendere come, da oggi, le nostre paure potranno essere accantonate una volta per tutte. Pare infatti che la ricerca del  King’s College della Brunel University e della London South Bank Univesity, sotto la sapiente direzione del professor Brian Millar sia arrivata ad una sorprendente conclusione.

Ciò che causa la nostra fobia per il trapano è soprattutto il rumore che questo strumento fa quando è in funzione. Detto ciò è comprensibile come gli scienziati abbiano collegato causa e conseguenza e abbiano deciso di trovare un rimedio affinché ogni paziente possa non sentire più il fastidiosissimo suono. La cosa ancora più sorprendente è che per eliminare tale suono sono state inventate delle cuffie molto particolari. Come funzionano?

Per spiegare il tutto nella maniera più semplice si può dire che nell’intero dispositivo vi è un chip in grado di analizzare e assorbire il rumore del trapano tramite un microfono e, successivamente, di produrre un’onda sonora che viaggia in maniera opposta. In questo modo il paziente con le cuffie non sente il rumore dell’aggeggio, ma continua a sentire la voce del dentista che gli dice cosa sta facendo e gli consiglia come tenere la bocca e la musica presente nello studio.

Gli scienziati hanno cercato qualcosa che fosse semplice ed economicamente vantaggioso. Pare infatti che i dentisti potranno acquistare le suddette cuffie ad una modica cifra e che poi potranno consigliarle ai pazienti paurosi che durante la seduta avranno la possibilità ulteriore di attaccarvi il proprio lettore Mp3.

Si spera che la messa in pratica di tale scoperta possa avvenire nel minor tempo possibile. Andare dal dentista potrà quindi diventare ‘pane per i denti di tutti’.

Alessandra Solmi