Domenica In: Raul Bova presenta Immaturi e si racconta

Raul Bova nel salotto di Lorella Cuccarini, su Rai1, presenta l’ultimo film che ha girato e che uscirà a breve nelle sale. Il bell’attore dice di essere passato alla commedia quasi per caso, ma di divertirsi molto anche in questi ruoli che sono nati dopo la partecipazione ai film di Federico Moccia.

Titolo dell’opera? ‘Immaturi’. Il nuovo film di Paolo Genovese sarà nelle sale da venerdì prossimo. Esso racconta il tragico scherzo che il destino ha giocato ad un gruppo di alunni di un liceo romano a cui è stato annullato l’esame di maturità e che, di conseguenza, lo dovrà risostenere.

Sulla scia della trama del film la prima battuta fra Raul e Lorella è quasi scontata. Entrambi ammettono infatti di sognare ancora l’esame di maturità. Raul spiega però di non aver mai smesso di sognare l’esame di maturità in quanto ‘l’incubo’ gli si ripresenta nei momenti più difficili. L’attore ammette che la cosa peggiore è poi sognare di doverlo ancora fare.

Il tutto però si interrompe per una piccola pausa pubblicitaria. Al rientro in studio Raul viene sottoposto dalla conduttrice ad una strana intervista che segue il filo conduttore dei colori. Difficile  riassumere in poco una carriera lunga vent’anni e una vita ancora più lunga che ha visto oltretutto tanti giorni felici come quello del matrimonio e quelli della nascita dei due figli.  Raul racconta se stesso anche attraverso le ‘strane domande’ che gli vengono poste. Il primo colore è il viola e proprio da qui iniziano i ricordi dell’infanzia legati alla terra calabrese e al profumo della liquirizia selvatica, dell’origano, del pomodoro, del pane caldo, del legno con la salsedine… . si prosegue parlando delle nonne, del cane incompatibile con la mamma e del nuoto. Altro colore importante è sicuramente il verde. Tale tonalità è associata alla pianta di olivo. Un albero, questo, molto importante e soprattutto magico. Lo stesso Raul assicura che dopo aver abbracciato un olivo a piedi nudi si può sentire una grande energia positiva. Colore dopo colore l’attore continua quindi a raccontare un pezzetto della sua vita e chiude l’intervista raccontando del suo impegno per Haiti.

Alessandra Solmi