Caso Ruby, Ferrero: “Italiani hanno diritto a non essere più sottomessi”

Gli italiani hanno tutto il diritto di non essere più sottomessi a un governo condizionato dai comportamenti privati del presidente del Consiglio e di sapere se questo ha violato e viola sistematicamente la legge: per cui Berlusconi lasci e si faccia processare”. A dichiararlo è il segretario nazionale del Partito della Rifondazione Comunista, Paolo Ferrero, che così commenta i nuovi clamorosi sviluppi della vicenda Ruby.
”E’ vergognoso che il premier imperversi sulle proprie televisioni senza contraddittorio – osserva l’esponente della Federazione della Sinistra – Visto che la destra ha concorso a realizzare una riforma sul giusto processo, attraverso cui è venuto a cadere il rito inquisitorio e le prove si formano in dibattimento, il presidente del consiglio si faccia processare per fare piena luce. Frattanto lasci i suoi incarichi, in modo da difendersi con serenità e, soprattutto, che la vita dei cittadini non debba subire l’imposizione quotidiana del tartassamento mediatico da parte della sua vita e delle sue abitudini private, oltre al tartassamento sociale che già subisce per le sue nefande scelte di governo”.

Raffaele Emiliano