I 12 mesi della sicurezza stradale. 1 incidente su 5 avviene per colpo di sonno

I 12 mesi della Sicurezza Stradale è un programma di sensibilizzazione, informazione e educazione destinata agli automobilisti sui rischi legati alla guida. Un progetto di Autostrade per l’Italia che, mese per mese, toccherà una tematica differente.

A gennaio è la volta dei colpi di sonno, una vera rogna per gli automobilisti che, per dovere o per altro, si ritrovano a viaggiare di notte. A febbraio velocità e distanze di sicurezza , cinture di sicurezza a marzo, alcol e droga ad aprile. E si continua con controllo dell’auto a maggio, distrazione a giugno, informazioni di viabilità a luglio, corsia di emergenza e piazzola di sosta ad agosto, bimbi in auto a settembre. Ed infine, si termina con maltempo e asfalto drenante ad ottobre, tutor a novembre, neve a dicembre.

Ci sono molti luoghi comuni diffusi, come credere che parlare con i propri compagni di viaggio o ascoltare la radio, che non rappresentano una soluzione al problema della stanchezza, nel caso in cui si decida comunque di guidare. Infatti, il colpo di sonno insieme all’alcool,  sono le cause del 20 % degli incidenti. Prima di imbarcarsi dunque, sarebbe sempre opportuno farsi qualche scrupolo. Se per necessità, si è costretti ad intraprendere un viaggio piuttosto lungo, meglio fermarsi a riposare per qualche ora e portarsi dietro un bel po’ di caffè. Anche perché un’iniziativa molto importante già avviata da tempo, è quella di offrire caffè gratis da mezzanotte alle cinque del mattino agli automobilisti che viaggiano in autostrada.

Un nuovo modo, dunque, per sensibilizzare gli automobilisti ed evitare gli incidenti mortali causati da problemi evitabili.

Daniela Ciranni