Caso Ruby, Pascale o Bonasia? Impazza il duello tra le fanta-fidanzate

Gianfranco Fini lo aveva annunciato: “I prossimi giorni saranno tutti avvitati intorno alla telenovela Berlusconi“, e nessuno aveva pensato di smentire la sua congettura. Più che una premonizione, un’osservazione scontata, ma tant’è, ne diamo atto al presidente della Camera che ha – per lo meno – avuto il coraggio (si fa per dire) di proferirla con tempismo e convinzione.

In piena telenovela politica, quindi, il cerchio si stringe intorno alla fantomatica compagna che, dal giorno della separazione da Veronica Lario, per ammissione televisiva dello stesso Berlusconi, avrebbe preso il suo posto al fianco del Cavaliere. Una relazione misteriosa, che ha scatenato la fantasia dei più spericolati osservatori. Tra le tante “dame bianche” immaginate a braccetto del presidente del Consiglio, circolano nomi sconosciuti ai più: da quello della consigliera regionale del Pdl, Nicole Minetti (coinvolta in modo pesante nelle indagini avviate dai pm di Milano) a quello della cantante sassarese Cristina Ravot; dall’ex studentessa universitaria e modella, Barbara Faggioli, a Federica Gagliardi, membro dello staff di Renata Polverini, apparsa al fianco di Berlusconi in un paio di incontri istituzionali all’estero.

Ma a tenere banco è un testa a testa avvincente, quello tra Francesca Pascale, consigliere provinciale del Pdl a Napoli, e Roberta Bonasia, ex infermiera transitata per Salsomaggiore, dove ha partecipato al concorso di bellezza “Miss Italia“. Sono loro ad animare il titanico scontro tra bellezze, ingaggiando anche un involontario confronto tra Nord e Sud del Paese. Chi la spunterà? La solare Francesca, da sempre sostenitrice appassionata della causa berlusconiana, o la mediterranea Roberta?

Interpellate entrambe sull’argomento, le due fanta-fidanzarte hanno rilasciato dichiarazioni assai distanti: “Io non posso dirle come stanno realmente le cose – ha spiegato la napoletana al giornalista di Repubblica che ha tentato di vincere la sua ritrosia – Mi dia retta: sentiamo prima lui (il premier, ndr). E’ un uomo adorabile – ha però aggiunto – e lo adoro non per l’incarico politico che ha, né per l’essere il fenomenale imprenditore che conosciamo. Mi affascina da impazzire l’uomo, quello che dice, ciò che pensa”.

Di tutt’altro segno la dichiarazione rilasciata dalla Bonasia: “Sono sbalordita – ha spiegato a La Stampa – è un errore, mi sembra una cosa assurda. Incredibile. Io non ho mai visto Berlusconi in vita mia. Non sono mai stata ospite a casa sua. Non conosco neppure Lele Mora ed Emilio Fede. Assolutamente. È vero che adesso vivo a Milano – ha ammesso la bella Roberta – ma solo perché ho lavorato al Teatro Nuovo di piazza San Babila per un musical che si chiama ‘The Christmas Show'”.

Eppure a far lievitare le “quotazioni” in suo favore ci sarebbe quella telefonata intercorsa tra Lele Mora ed Emilio Fede, nel corso della quale i due farebbero esplicite considerazioni sul presunto rapporto instauratosi tra la Bonasia e il presidente del Consiglio: “Ha preso possesso di tutto, pretende di tutto – avrebbe detto il noto impresario dei vip al direttore del Tg4 riferendosi alla bella torinese – Lui è preso“. La trama si infittisce.

Maria Saporito